Il taglio di capelli più gettonato prima che cominciasse la quarantena? Il mullet, ovvero l'acconciatura corta avanti e lunga dietro che negli anni '80 spopolava. All'epoca venne soprannominata la "pettinatura del pollo" e, nonostante la sua originalità, è tornata a essere estremamente in gran voga, tanto che sono state moltissime le star che l'hanno sfoggiata, almeno prima che i parrucchieri chiudessero. Tra le prime ad averlo fatto c'è stata Miley Cyrus, che qualche mese fa era riuscita a fare il giro del web con l'iconica capigliatura da "paninara". La cosa che in pochi sanno è che non voleva semplicemente dare una svolta alla sua vita dopo il divorzio da Liam Hemsworth, dietro il "colpo di testa" c'è nascosto un significato simbolico molto particolare.

È stata la stessa popstar a rivelarlo nelle ultime ore, soddisfando la curiosità di milioni di fan in giro per il mondo. Quando ha fatto visita all'hairstylist di fiducia, la Cyrus aveva quasi finito il nuovo album e, a differenza dei precedenti, era caratterizzato da delle sonorità rock. È proprio in quel momento che ha deciso di fare il mullet, un taglio che rappresentava in modo materiale la sua nuova musica. Purtroppo, però, non ha più potuto lanciare il nuovo lavoro a causa dell'emergenza Coronavirus, sarebbe stato superfluo visto che non avrebbe poi potuto promuoverlo in giro per il mondo con un tour. Quello che ci si chiede a questo punto è: come avrà fatto a prendersene cura in pieno lockdown con i parrucchieri chiusi? Sarà per questo che si è mostrata pochissimo sui social nelle ultime settimane, il più delle volte con dei cappellini?