331 CONDIVISIONI
26 Giugno 2019
11:59

Manichini con la pancetta e abiti fino alla 50: nello store di Fenty by Rihanna la moda è per tutti

Nello store americano del marchio Fenty by Rihanna sono apparsi alcuni manichini curvy con pancetta e maniglie dell’amore. I milioni di fan della popstar hanno apprezzato la scelta della regina delle Barbados che include nel suo brand tutte le donne di qualsiasi taglia sfidando gli stereotipi di bellezza.
A cura di Chiara Sorice
331 CONDIVISIONI

La popstar e imprenditrice Rihanna ha scelto alcuni manichini curvy per lo store temporaneo Fenty di New York. Le immagini del manichino con tanto di pancetta e maniglie dell'amore che indossa un abito aderente arancione hanno fatto il giro del web ricevendo molti commenti positivi. Solo qualche giorno fa il brand sportivo Nike aveva mostrato dei manichini plus-size in alcuni dei suoi store e così Rihanna ne ha seguito le orme per il suo debutto di Fenty negli USA. Non poteva fare altrimenti l'artista femminile più ricca al mondo che è diventata il simbolo dell'inclusività nella moda abbattendo ogni stereotipo di bellezza canonica che si limita alla taglia 40.

Rihanna e i manichini curvy nel pop-up store

Nel pop-up store Fenty di New York sono apparsi alcuni manichini femminili curvy che hanno fatto impazzire il mondo del web. Ancora una volta Rihanna ha dimostrato che la bellezza non equivale alla magrezza e che il suo marchio è adatto a tutte le donne di qualsiasi taglia e forma fisica. Lo store Fenty è stato aperto temporaneamente all'interno del centro commerciale di lusso The Webster nella Grande Mela fino al 30 giugno. E' possibile acquistare alcuni capi d'abbigliamento della collezione Fenty dagli abiti alle T-shirt passando per gonne e pantaloncini aderenti che arrivano fino alla taglia 50. I milioni di fan di Rihanna hanno apprezzato la coerenza del brand Fenty che porta avanti il concetto di inclusività nella moda e lotta contro gli stereotipi di bellezza taglia XS includendo finalmente le donne oversize. "Ti ammiriamo sempre di più per quello che fai", "Finalmente mi sento rappresentata", così commentano alcuni utenti sotto l'immagine del manichino curvy dello store Fenty. A dar inizio a questa rivoluzione dei manichini è stato il brand Nike che nello store londinese ha dedicato un intero piano ai capi d'abbigliamento femminile con modelli plus-size continuando a sostenere il body positive.

Il marchio Fenty e l'inclusività

Rihanna ha fatto dell'inclusività il concetto fondamentale su cui si basa l'identità del suo marchio Fenty. Per la campagna pubblicitaria del brand, Rihanna ha scelto la modella di origini africane Aweng Choul che mostra le cicatrici sul volto senza ricorrere a Photoshop, così dimostra che l'imperfezione è la vera bellezza. Da ormai cinque anni la popstar delle Barbados si è fatta spazio nel settore della moda come stilista, prima in collaborazione con Puma per cui ha progettato alcuni modelli di scarpe, poi, con Fenty Beauty e infine Savage x Fenty, dal suo esordio ha sempre dimostrato l'impegno nella difesa della diversità. Dalla scelta di creare la collezione Fenty che arriva fino alla taglia 50 al rinunciare al Photoshop per le immagini pubblicitarie fino a quest'ultima iniziativa di omaggiare la bellezza curvy attraverso i manichini oversize, Rihanna sta contribuendo a far cambiare la visione stereotipata della bellezza nella moda e sta regalando grandi soddisfazioni alle donne che la seguono e che finalmente si sentono rappresentate.

331 CONDIVISIONI
Fenty by Rihanna, le prime foto della collezione e il pop up store mandano i fan in delirio
Fenty by Rihanna, le prime foto della collezione e il pop up store mandano i fan in delirio
Rihanna stilista di un brand lusso del gruppo LVMH: Fenty diventa un marchio di moda
Rihanna stilista di un brand lusso del gruppo LVMH: Fenty diventa un marchio di moda
L'imperfezione è bellezza: Rihanna per Fenty sceglie Aweng Chuol, la modella con le cicatrici sul volto
L'imperfezione è bellezza: Rihanna per Fenty sceglie Aweng Chuol, la modella con le cicatrici sul volto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni