493 CONDIVISIONI
23 Marzo 2015
10:18

Mangiare prima di dormire e un cuscino morbido: 10 cose che rovinano il sonno

Soffrite di insonnia e avete provato ogni tipo di rimedio per dormire meglio? La realtà è che potrebbe essere a causa di una serie di cattive abitudini. Mangiare prima di mettersi sul letto, usare un cuscino troppo morbido o un materasso vecchio, scopriamo quali sono le cose che rovinano maggiormente la qualità del sonno.
A cura di Valeria Paglionico
493 CONDIVISIONI

Chi soffre di insonnia teme ogni giorno l’arrivo della notte più di ogni altra cosa. Avrà provato tutti gli alimenti necessari per dormire meglio o a riposare al fianco del partner, ma la maggior parte delle volte Morfeo non ne vuole proprio sapere di arrivare. Nonostante ciò, sarebbe un bene per la propria salute dormire un certo numero di ore ogni notte a seconda della propria età. Il corpo e la mente hanno disperatamente bisogno di riposo per funzionare correttamente. Avete mai pensato che la vostra insonnia potrebbe essere provocata da una serie di abitudini sbagliate? Scopriamo tutte le cose che non bisogna fare per evitare di passare le notti in bianco.

1. Dormire a pancia in giù – Dormire a pancia in giù può causare dei problemi evidenti, come ad esempio nella respirazione. In questa posizione c’è bisogno inoltre di girare la testa da un lato, cosa che provoca problemi alla colonna vertebrale e dolori al collo e alla schiena. Per rendere la posizione confortevole bisognerebbe piegare il gomito e il ginocchio del lato in cui si gira la testa e mettere un cuscino sotto l’ascella e l’anca.

2. Usare il cuscino solo per la testa – I cuscini non devono essere messi solo sotto la testa se si intende migliorare la qualità del proprio sonno. Se si dorme sulla schiena, si potrà mettere sotto le ginocchia in modo da limitare la pressione sulla zona lombare, oppure se si dorme sul fianco lo si potrà mettere tra le gambe, così da mantenere la colonna vertebrale allineata.

3. Bere prima di dormire – Anche se bere prima di coricarsi può aiutare ad assopirsi in un primo momento, potrebbe anche causare dei risvegli improvvisi per andare in bagno, cosa che interferisce sulla qualità del sonno. Quanto più si beve prima di dormire, peggiore sarà il proprio riposo. L’ideale sarebbe bere un bicchiere di acqua e limone appena svegli la mattina successiva.

4. Andare a dormire ad orari diversi – Andare a dormire più o meno sempre alla stessa ora aiuta il corpo a capire qual è il momento giusto per addormentarsi e per svegliarsi. In questo modo, infatti, il risveglio mattutino sarà naturale e meno pesante. Bisogna avere coerenza dunque anche nelle proprie abitudini notturne.

5. Recuperare il sonno nel fine settimana – Dormire 5 ore a notte nei giorni feriali e poi passare il sabato e la domenica a letto non fa bene alla propria salute. In alcuni casi, una cattiva abitudine del genere potrebbe provocare dei danni permanenti al cervello, compromettendo anche la propria attenzione.

6. Andare a dormire a stomaco pieno – Ogni volta che si cena, si dovrebbero aspettare almeno tre ore prima di andare a dormire. Mettersi sul letto subito dopo aver mangiato può provocare indigestioni e bruciori di stomaco, soprattutto quando sono stati consumati cibi grassi, fritti o piccanti. Il risveglio potrebbe dunque non essere dei migliori.

7. Usare un cuscino troppo morbido – Anche se poggiare la testa su un cuscino morbido potrebbe essere considerato estremamente comodo, è un’abitudine che provoca molti problemi. Il cuscino dovrebbe elevare la testa e il collo, in modo da mantenere la schiena dritta durante il sonno. Scegliere il cuscino ideale sarà molto difficile, soprattutto perché dovrebbe essere provato sul proprio materasso, che può essere più o meno morbido.

8. Avere un materasso vecchio – Solitamente, le molle di un materasso sono perfettamente funzionali per 5 o 10 anni, a seconda della sua qualità, del proprio peso e del tempo che si passa a letto. Quando comincia ad avere un rientro bisognerebbe comprarne uno nuovo poiché il corpo si incurva e potrebbero essere molti i problemi ala schiena, alle anche e alle spalle.

9. Usare biancheria sintetica – Usare della biancheria da letto e della lingerie in cotone o in fibra naturale per dormire è fondamentale per non correre il rischio di insonnia. I materiali sintetici infatti possono provocare sudorazione eccessiva e variazioni di temperatura, che fanno risvegliare improvvisamente nella notte.

10. Utilizzare il pc o il cellulare prima di dormire – I dispositivi come il computer o lo smartphone emettono una luce che interferisce con il ciclo naturale del sonno. Ad esempio, se si controlla il cellulare durante la notte, si può dire praticamente addio al sonno. Idealmente, bisognerebbe lasciarlo fuori dalla stanza oppure metterlo in modalità silenzioso.

493 CONDIVISIONI
10 cattive abitudini che ci impediscono di dormire bene
10 cattive abitudini che ci impediscono di dormire bene
Come scegliere il cuscino giusto per dormire?
Come scegliere il cuscino giusto per dormire?
10 cibi da evitare prima di dormire
10 cibi da evitare prima di dormire
320.939 di Donna Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni