Ieri sera si è tenuta a New York la 60esima edizione dei Grammy Awards, considerati gli Oscar della musica, che ogni anno premiano gli artisti e i cantanti che si sono distinti per bravura e talento. Le star che hanno calcato il red carpet con un look elegante e sofisticato sono state moltissime, da Lady Gaga a Rihanna, fino ad arrivare a Beyoncé, apparsa in compagnia della figlia maggiore Blue Ivy, che ha sfoggiato delle preziosissime scarpe con il tacco a soli 6 anni. Ad aver fatto parlare è stata anche Lorde, che ha voluto sostenere il movimento Time's Up non con una rosa bianca ma con un messaggio che si è fatta cucire sul vestito.

Il messaggio cucito sul vestito di Lorde

Durante la 60esima edizione dei Grammy Awards alcune star hanno sfilato con una rosa bianca tra le mani sul red carpet per sostenere il movimento Time's Up, che intende ribellarsi a ogni forma di molestia sul lavoro. Lorde, però, ha pensato a qualcosa di più particolare per "distinguersi dalla massa" e per ribellarsi a un fenomeno tanto diffuso. La cantante è apparsa raffinatissima con indosso un lungo abito rosso firmato Valentino con una pomposa gonna in tulle e un corpetto aderente e scollato ma la cosa particolare è che dietro la schiena si è fatta cucire un messaggio mostrato sui social poco prima dello show. Sul biglietto applicato sulla cerniera c'è scritto:

Rallegrati, i nostri tempi sono intollerabili. Prendi coraggio, perché il peggio è un precursore del meglio. Solo circostanze terribili possono portare al rovesciamento degli oppressori. I vecchi e corrotti devono essere distrutti prima che il giusto possa trionfare. L'opposizione identifica e isola il nemico. Il conflitto di interessi deve essere visto per ciò che è. Non sostenere i gesti palliativi; confondono le persone e ritardano l'inevitabile confronto. Il ritardo non è tollerato perché mette a repentaglio il benessere della maggioranza. La contraddizione sarà amplificata. La resa dei conti sarà accelerata dalla messa in scena del seme dei tumulti: l'apocalisse fiorirà

https://www.instagram.com/p/BehB27UHojJ/?taken-by=lordemusic

A pensare quelle parole appositamente per lei è stata una delle artiste contemporanee più famose al mondo, l'americana Jenny Holzer. La donna è diventata famosa grazie alle sue frasi provocatorie e controverse che comparivano sulle insegne Led delle città negli anni '80 ed è stata capace di influenzare enormemente il movimento femminista. L'obiettivo di quel biglietto? Combattere ogni forma di sessismo. Lorde ha avuto dunque il merito di trovare qualcosa di molto più originale che potesse sostituire la rosa bianca sfoggiata dalle sue colleghe.