Manca meno di un mese alla 69esima edizione del Festival di Sanremo, che andrà in onda su Rai 1 dal 5 al 9 febbraio, e i preparativi fremono. A presentarla sarà Claudio Baglioni, per la seconda volta consecutiva direttore artistico della manifestazione, che quest'anno verrà affiancato da due dei nomi più famosi della comicità italiana, Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Cosa indosserà sul palcoscenico dell'Ariston? I completi eleganti firmati da Ermanno Scervino, lo stilista che anche l'anno scorso si era preso cura del suo armadio sanremese.

Sanremo 2019: Ermanno Scervino veste Claudio Baglioni

Il Festival di Sanremo è uno degli eventi più attesi nel mondo dello spettacolo italiano, quest'anno è arrivato alla sua 69esima edizione e andrà in onda dal 5 al 9 febbraio su Rai 1. A presentarlo sarà Claudio Baglioni, accompagnato da Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Anche se tutta l'attenzione dei media sarà concentrata sui big in gara e sulle loro canzoni presentate in anteprima, sono moltissimi quelli che si chiedono cosa indosseranno i protagonisti della manifestazione canora sul palcoscenico dell'Ariston. Il primo a svelarlo è stato Claudio Baglioni, che per la seconda volta consecutiva si affiderà all'eleganza di Ermanno Scervino. In occasione della conferenza stampa tenutasi ieri, infatti, ha sfoggiato un completo in lana pettinata blu navy firmato dallo stilista, caratterizzato da una giacca monopetto, abbinata a un lupetto a collo alto nero. A questo punto, non resta che aspettare l'inizio di febbraio per poter ammirare ancora una volta il direttore artistico in smoking, papillon e giacche glitterate.

Claudio Baglioni e la polemica contro Salvini

Ieri si è tenuta la prima conferenza stampa della 69esima edizione del Festival di Sanremo e, oltre a parlare dei presentatori che lo accompagneranno e dei cantanti in gara, Claudio Baglioni è stato interrogato sul tema migranti. La cosa che nessuno si aspettava è che si sarebbe scagliato contro Matteo Salvini. Il direttore artistico ha infatti dichiarato con fermezza:

Se non fosse drammatica la situazione di oggi, ci sarebbe da ridere. Ci sono milioni di persone in movimento, non si può pensare di risolvere il problema evitando lo sbarco di 40-50 persone, siamo un po’ alla farsa. Non credo che un dirigente politico di oggi abbia la capacità di risolvere il problema, ma almeno serve la verità di dire: è un grave problema, dobbiamo tutti metterci nella condizione di risolverlo. Credo che le misure prese dall’attuale governo, come da quelli precedenti, non siano assolutamente all’altezza della situazione.

Ha inoltre continuato dicendo che vede il paese disarmonico, confuso, cieco, tutto a causa delle scelte politiche fatte negli ultimi tempi. In questo contesto, il suo Festival di Sanremo vuole essere una manifestazione di divertimento e di leggerezza, capace di promuovere l'idea del venirsi incontro, una cosa che fanno tutti gli esseri umani di buona volontà. La risposta di Salvini? Ieri ha condiviso su Twitter un articolo in cui si parlava delle polemiche, scrivendo nella didascalia: “Baglioni? Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo?”, mentre questa mattina gli ha inviato un bacione in un nuovo post in cui ha rimarcato la "linea dura" che continuerà a seguire sul tema immigrazione. I due continueranno a lanciarsi frecciatine anche quando comincerà Sanremo?