18 Settembre 2012
14:49

London Fashion Week: le tendenze per la Primavera/Estate 2013

Si conclude oggi la Settimana della Moda di Londra, dove sono state presentate le collezioni Primavera/Estate 2013 di grandi Maison, come Burberry e Vivienne Westwood, e di nuovi designer originali e d’avanguardia. Ecco le tendenze e i capi più belli visti sulle passerelle londinesi.
A cura di Marco Casola

Si conclude oggi la London Fashion Week, sulle cui passerelle hanno sfilato grandi nomi come Burberry Prorsum e Vivienne Westwood e dove grande spazio è stato offerto a giovani stilisti e brand all'avanguardia che hanno proposto collezioni innovative per la Primavera/Estate 2013. Le tendenze londinesi si distaccano notevolmente da quelle newyorchesi dove, durante l'ultima settimana della moda, ha regnato uno stile basic mentre a Londra trionfano colori, tessuti metallizzati, fantasie floreali o etniche. Le linee asciutte degli abiti sono impreziosite con tessuti originali e disegni vistosi, uno stile retrò si alterna ad un mood post moderno ed ogni look è decorato con pochi accessori essenziali, tra cui maxi bag e sandali dal tacco a spillo.

La collezione "metal" di Burberry Prorsum – Il brand inglese propone una collezione ricca di capi in pelle, seta e raso metallizati, in cui le forme lineari sono arricchite esclusivamente con il colore intenso e con dettagli originali come coprispalle e giacche cortissime su abiti da sera. Il trench, capo iconico della Maison, viene rivisitato attraverso l'utilizzo di nuance "metalliche", maniche a sbuffo e applicazioni sulle spalle. Riguardo agli accessori Burberry Prorsum propone décolleté appuntiti, con tacco sottile e cinturino alla caviglia, mentre le borse hanno la forma di una bowling bag realizzata in plastica trasparente o pelle.

Lo stile retrò di Vivienne Westwood Red Label – La regina del punk style propone per la prossima primavera una serie di look dall'aria retrò, con abiti a portafoglio, mini dress, gonne a ruota e spolverini over size decorati con fantasie floreali, maxi stripes e  colori pastello. Gli abiti da sera hanno linee più moderne e colori intensi. Divertenti cappellini da Lady, chiaro omaggio alla Regina Elisabetta, si alternano a foulard, borsette anni '50 e scarpe in suede o pelle metallizzata.

La tom boy di Paul Smith – La donna dello stilista inglese sceglie un look maschile, composto da pantaloni large a vita alta, camicie minimal decorate con tessuti bicolor o con fantasie floreali e occhiali tondi con lenti specchiati. Le scarpe proposte in passerella sono tutte basse o con micro tacco, cinture sottili accentuano la vita alta, mentre morbide maxi bag a sacco sono la soluzione perfetta per la donna pratica e dinamica di Paul Smith.

Frutta e colori per Moschino Cheap and Chic – La seconda linea di Moschino sfila a Londra proponendo una collezione divertente e giovanile, fatta di capi colorati in stile sixties. Catturano l'occhio le camicie fantasia, i mini dress multi color e i completini decorati con enormi ananas stampate sul tessuto. Clutch in pelle, sneakers e platform stringate completano il look sbarazzino pensato dalla Maison italiana per giovani donne che non hanno paura di osare.

Lo stile post moderno di Acne – Una donna dallo stile post moderno regna sulla passerella di Acne, il marchio lancia una collection resa particolare dai contrasti di tessuti, colori e fantasie diverse uniti insieme su capi all'avanguardia. Protagonisti dello show sono i gilet e le giacche smanicate, con orli destrutturati, legate con maxi cinghie utilizzate anche per pantaloni, lunghe gonne e abiti da sera. Bianco, nero e grigio si alternano a sporadici tocchi di colore e alle maxi scritte stampate sulle shitrs in cotone.

Le indiane d'America di Mary Katrantzou – Per la collezione P/E 2013 la giovane promessa della moda inglese si ispira agli Indiani d'America creando splendidi capi decorati con enormi disegni folk, stampati su abiti con gonne a ruota, camicie e pantaloni dalle forme squadrate. Fantasie simili impreziosiscono anche abiti da sera e smoking realizzati in tessuti lucenti.

Lo stile ricercato di Matthew Williamson – I protagonisti della passerella di Matthew Williamson sono i colori: turchese intenso, acquamarina lucente e rosa pallido sono utilizzati per decorare interi capi della collection primaverile. Splendidi gli "svolazzanti" abiti da sera, le giacche con spalle appuntite e le gonne con lembi di stoffa arricciata ai lati. Williamson è uno dei pochi stilisti che propone sandali con plateau, alcuni modelli hanno disegni etnici sulla tomaia mentre altri più semplici sono realizzati in pelle beige.

I mille colori di Peter Pilotto – Pilotto è l'ultima mania delle star inglesi, Emma Watson adora le sue creazioni che sfoggia spesso alle prime cinematografiche. Lo stilista resta fedele al suo stile originale creando capi con fantasie colorate e vistose ma molto ricercate.  Gli abiti longuette, con gonne a ruota o con ruche alla base, hanno particolari decori realizzati mediante l'intreccio di tessuti con pattern differenti, il risultato finale è un gioco visivo accattivante e molto originale.

Serpenti e fiori per Erdem – Snake print e deliziosi fiori decorano le creazioni primaverili di Erdem. I colori tenui rendono lucenti gli eleganti abiti ricoperti di fiori ricamati o decorati con broccati tono su tono, mentre il pitone impreziosisce gonne e spolverini profilati con pizzi e seta celeste. Mary jane con plateu e sunglasses completano ogni look.

Dopo le ultime sfilate di oggi, Londra lascia il passo alla settimana della moda milanese, in cui sfileranno i grandi nomi del fashion system italiano, staremo a vedere quali proposte arriveranno dalla moda nostrana.

Milano Fashion Week 2019: tendenze trucco e capelli della primavera estate 2020
Milano Fashion Week 2019: tendenze trucco e capelli della primavera estate 2020
Milano Fashion Week: le tendenze make up per la Primavera/Estate 2021
Milano Fashion Week: le tendenze make up per la Primavera/Estate 2021
Milano Fashion Week: dal fluo al militare 15 tendenze per la Primavera/Estate 2019
Milano Fashion Week: dal fluo al militare 15 tendenze per la Primavera/Estate 2019
Ddl Zan, la delusione del mondo della moda. Pierpaolo Piccioli: "Il mio Paese non è quello che applaudiva"
Ddl Zan, la delusione del mondo della moda. Pierpaolo Piccioli: "Il mio Paese non è quello che applaudiva"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni