I crampi alle gambe compaiono quando meno te l'aspetti: mentre fai sport, quando dormi ma anche quando ti stai rilassando. Il crampo muscolare si presenta quando i muscoli subiscono una contrazione improvvisa: può capitare anche agli atleti, in special modo durante il periodo di allenamento che segue dopo un riposo.

La contrazione però può essere provocata anche dalla disidratazione: durante i periodi più caldi e con temperature elevate si rischia di perdere insieme al sudore anche sali minerali come potassio, magnesio e calcio  e tale perdita può causare gli spasmi muscolari che provocano dolore. Se i crampi persistono è consigliato rivolgersi al medico per valutare eventuali altre cause che possono scatenare i crampi. É bene però puntare sulla prevenzione per evitare o quanto meno ridurre la loro comparsa. Per prima cosa cerca di mantenerti sempre idratata e di seguire un regime alimentare vario e sano ma equilibrato allo stesso tempo, per permetterti di mantenere il tuo peso forma: i cibi ideali sono i frutti come kiwi, banane, anguria, frutta secca, ma anche latte e yogurt.

La prevenzione va focalizzata anche a livello fisico: evita sport e allenamenti troppo bruschi, in special modo quando non sei allenato per sopportare tale sforzo fisico. Dopo l'attività fisica ricorda di fare sempre qualche minuto di stretching per permettere ai muscoli di allungarsi e di rilassarsi dopo l'esercizio. Quando vai a coricarti cerca di riporre un rialzo sotto ai piedi per permettere alla circolazione di funzionare correttamente. Se nonostante la prevenzione si presentano i crampi, per prima cosa  cerca di esercitare una leggera pressione nel punto in cui senti il dolore. In questo modo la circolazione aumenterà il flusso e a poco a poco il dolore svanirà. Cerca anche di allungare i muscoli: se il crampo ti colpisce al polpaccio per esempio, solleva il piede verso l'alto appoggiando il tallone a terra, mentre per i crampi alle ginocchia dovrai stenderti a terra piegando le ginocchia verso il petto, mantenendo schiena e pianta del piede parallele al pavimento.