Claudia Schiffer: forse non sarà stata la prima in ordine cronologico, e nemmeno l'unica, ma di certo quando sentiamo parlare di top model il pensiero corre subito a lei. Salutata come la novella Brigitte Bardot, la sua fama è stata, ed è ancora, tale da farne una delle indossatrici più richieste e pagate del mondo, e da comparire tra le Big Six, le uniche sei supermodelle riconosciute ufficialmente dal mondo della moda. Insieme a Claudia abbiamo Cindy Crawford, Kate Moss, Linda Evangelista, Naomi Campbell e Christy Turlington, tra le esponenti del periodo che, tra gli anni 80 e 90, vide salire alla ribalta come vere e proprie celebrità molte semplici modelle. Ebbero grande successo anche Helena Christensen, Eva Herzigova e Elle Mcpherson.

Gli inizi e la popolarità degli anni 90

Nata a Rheinberg, un piccolo paesino tedesco, Claudia Schiffer ha cominciato a muovere i primi passi verso la sua carriera a 17 anni, su insistenza di Michael Levaton, capo di un'agenzia di moda che l'aveva notata a Dusseldorf. Dopo i primi servizi fotografici la sua popolarità cresce immediatamente e compare presto sulla copertina di Elle e come testimonial Chanel. La svolta definitiva arriva con gli anni 90, con la partecipazione alla campagna per i jeans Guess che le spiana definitivamente la strada verso la celebrità, e favorisce l'ingresso nella prestigiosa agenzia Metropolitan.

Da quel momento sarà un susseguirsi di grandi nomi: sfila per Versace, Dolce & Gabbana,Ralph Lauren, Valentino, e impazza sulle copertine di riviste di moda e non, del calibro di  Vanity Fair, Vogue, Cosmopolitan, Rolling Stone, People, New York Times. Diventa testimonial per Mango, L'Oreal e Accessorize, e nel 1996 viene scelta da Victoria's Secret per indossare il primo esemplare della serie Fantasy Bra, un reggiseno realizzato con 100 carati di diamanti, dal valore di 1 milione di dollari. Le sue apparizioni negli spot continuano tra gli ironici balletti con Topolino per Fanta e il memorabile striptease per la Citroen Xsara Coupé. Claudia Schiffer è inoltre apparsa spesso in film e serie tv, come in Richie Rich e in Dharma e Greg e in video musicali. Nel 1995, insieme alle colleghe  Christy Turlington, Naomi Campbell, e Elle Macpherson, ha aperto una catena di ristoranti dal nome che non lascia spazio a dubbi: Fashion Café.

Imprenditrice e mamma: dopo il ritiro

Dopo aver deciso di ritirarsi dalle passerelle nel 2009 per dedicare più tempo ed energie alla famiglia, oggi Claudia Schiffer è ancora bellissima e attivissima. Il suo viso non nasconde il passare del tempo, certo, e qualche rughetta si intravede, ma la mostra con naturalezza e disinvoltura, e senza ricorrere agli aiuti della chirurgia ha ancora un grande fascino. Oltre a dedicarsi ai suoi tre figli (Caspar Matthew, Clementine Poppy e Cosima Violet) avuti dal matrimonio con il produttore cinematografico Matthew Vaughn, sposato nel 2002, continua la sua attività imprenditoriale nel campo della ristorazione ed è ancora fortemente impegnata nella beneficenza. Claudia è infatti fortemente coinvolta nelle iniziative dell'Unicef fin dal 1997, anno in cui è entrata nel Comitato Arte e Intrattenimento, passando poi al ruolo di Ambasciatrice nel 2006. Per l'associazione ha viaggiato spesso in Bangladesh e ha prestato il volto a diverse campagne per supportare la lotta all'HIV. Pochi anni fa ha trovato anche il tempo per lanciare una sua collezione di capi in cashmere, Claudia Schiffer Cashmere, e continua a comparire in tv e in diversi spot, di cui è famosa la campagna per Opel.

Claudia Schiffer, quindi, a 20 anni dal suo periodo d'oro e dopo 17 anni dal suo ritiro ufficiale, oggi ha 45 anni e ancora un grande fascino e tanta voglia di fare: imprenditrice e testimonial strapagata, mamma amorevole e impegnata nella beneficenza, non ha certo deciso di adagiarsi sugli allori né di soccombere al ricordo dei tempi andati rincorrendo vanamente il fantasma dell'eterna giovinezza. E si vede.