Lo scorso weekend è stato molto speciale per la Royal Family inglese: Beatrice di York ha sposato a sorpresa Edoardo Mapelli Mozzi, coronando così il suo sogno d'amore al termine di un periodo storico difficile che l'aveva costretta a rimandare le nozze. Certo, non ha potuto festeggiare in pompa magna a Buckingham Palace come le era stato promesso dalla regina, si è accontentata di un ricevimento con una ventina di invitati a Windsor, ma quanto meno ora può dire di essere davvero felice al fianco della sua anima gemella. La principessa ha puntato tutto su un look da sposa vintage, ha infatti indossato lo stesso abito e la stessa tiara della sovrana, ma c'è un dettaglio che solo in pochi hanno notato: si è ispirata anche a Kate Middleton e Meghan Markle, le due grandi assenti alla cerimonia.

Così come loro, anche la cugina di William ed Harry ha seguito personalmente la preparazione del bouquet ma la cosa particolare è che non ha potuto fare a meno di rispettare una leggendaria tradizione reale in vigore da ben 162 anni. È stata Beatrice a scegliere i fiori per comporto, ha puntato sui preferiti del marito, ovvero i gelsomini, le rose avorio, le rose viola e i fiori di cera. Alla fine, poi, ha aggiunto un rametto di mirto, considerato il simbolo della Royal Family, nonché un dettaglio irrinunciabile per le spose Windsor. È stata la regina Vittoria a introdurlo, lo inserì infatti tra i fiori nuziali per la sua figlia maggiore e da allora lo ha trasformato in una tradizione reale. Insomma, sebbene il Royal Wedding di Beatrice sia stato un tantino "sottotono", la principessa non ha rinunciato alle consuetudini di famiglia: il rametto di mirto le porterà fortuna?