Il Victoria's Secret Fashion Show è uno degli eventi più attesi dell'anno nel mondo della moda ed è noto per le splendide modelle che sfilano in passerella con le ali d'angelo. Queste ultime seguono un training rigorosissimo per avere un corpo tanto perfetto ma negli ultimi tempi sono molte le curvy che si sono ribellate a degli stereotipi di bellezza praticamente impossibili da raggiungere. Dopo che Ashley Graham ha condiviso una sua foto con le ali a pochi giorni dalla sfilata, la modella e attivista del movimento body positive Khrystyana ha deciso di organizzare uno spettacolo molto particolare a New York.

Le curvy sfilano in intimo per sfidare gli stereotipi

Si tratta di un incredibile street show di intimo sexy allestito a Times Square che ha visto 25 donne sfilare come le modelle di Victoria's Secret. La cosa particolare è che sul catwalk si è dato spazio a bellezze di ogni tipo, dalle curvy alle transgender, dalle alte alle basse, dalle depilate alle non troppo giovani. L'evento è stato chiamato "real catwalk", letteralmente "passerella reale", ed è stato accompagnato dall'apposito hashtag. L'obiettivo? Naturalmente denunciare gli ideali di bellezza utopici imposti dal celebre brand di lingerie. "Molte donne si sono sentite scoraggiate nei confronti dei loro corpi dopo aver assistito ancora una volta allo show di Victoria's Secret. Questo sabato un gruppo di volontarie si cimenterà in un guerrilla lingerie fashion show nel bel mezzo di Times Square con lo scopo di rinforzare un solo standard di bellezza: essere voi stesse", ha spiegato Khrystiana. A dispetto di quanto ci si aspettava, la sfilata ha ottenuto moltissimo successo. Dopo l'addio di Adriana Lima a Victoria's Secret, sarà davvero finita l'epoca delle modelle magrissime?