La seconda serata del Festival di Sanremo si apre con l'esibizione di Orietta Berti, una veterana dell'Ariston arrivata alla sua dodicesima partecipazione alla gara canora. In un'edizione incentrata sui talenti under 30, la Berti rappresenta orgogliosamente una generazione di cantanti che ha fatto la storia dell'Ariston e della musica leggera. A 72 anni compiuti però la Berti non ha paura di osare e sale sul palco vestendo il brand italiano più giovane e dissacrante: GCDS. Fondato dai fratelli napoletani Giuliano e Giordano Calza, il marchio ha spopolato soprattutto negli Stati Uniti e in pochissimi anni ha raggiunto un successo formidabile: tra le clienti vip vanta Dua Lipa e Chiara Ferragni.

Giuliano Calza alla New York Fashion Week del 2017
in foto: Giuliano Calza alla New York Fashion Week del 2017

Dai ristoranti alla moda: il lancio della prima collezione

Il brand GCDS è stato fondata nel 2015 da Giuliano e Giordano Calza a Milano, ma i due fratelli vengono da percorsi diversi, anche molto lontani dalla moda. La loro formazione è di stampo economico, perfezionata tra Napoli e Shangai. Dopo le primissime esperienze lavorative – uno in banca e l'altro nell'azienda Blumarine – i due fratelli hanno deciso di scappare da una vita che sarebbe presto sfociata nella routine. Per questo hanno deciso di trasferirsi a Shangai per aprire una serie di ristoranti. I due si occupavano personalmente di ogni dettaglio, dall'arredamento alle divise. Quella è stata la scintilla che ha acceso la passione per l'abbigliamento: la stessa azienda che produceva le uniformi allora ha iniziato a produrre le prime felpe disegnate da Calza. Al ritorno in Italia è iniziata l'avventura di GCDS, che da subito ha avuto un successo strepitoso all'estero e poi in Italia.

La sfilata GCDS spring/summer 2020
in foto: La sfilata GCDS spring/summer 2020

Il significato del nome GCDS

L'acronimo di GCDS ha molteplici spiegazioni: una è “God Can’t Destroy Streetwear”, cioè “Dio non può distruggere lo streetwear”. Un motto che fa riferimento all'impegno a rimanere fedeli a se stessi e alla propria natura e di non "svendersi" una volta raggiunto il successo. Un'altra possibile interpretazione è "Giuro che domani smetto". All'interno dell'azienda i due fratelli si sono divisi i compiti: a Giuliano la parte creativa, a Giordano quella finanziaria. L'essenza del brand si declina in capi sportivi e irriverenti, che interpretano lo streetwear a tinte vivaci, tra citazioni pop e linee sexy. Le collezioni di GCDS spopolano soprattutto tra adolescenti e trapper.

Da Dua Lipa a Orietta Berti: GCDS arriva a Sanremo

Ma com'è nato questo cortocircuito tra un brand giovane e dissacrante come GCDS e una signora della canzone italiana come Orietta Berti? Il merito è stato dello stylist Nicolò Cerioni, che da anni lavora con la cantante. In un'interista a Fanpage.it Cerioni ha spiegato come ha immaginato i suoi look: "In tutti questi anni di carriera Orietta ha dimostrato di essere ironica, aperta e curiosa. Quindi le ho proposto un brand dissacrante, giovane, qualcosa che nessuno si aspettava. Lei ha accettato, dimostrando un'intelligenza e una modernità che chi ha la metà dei suoi anni spesso non ha". Anche Giuliano Calza si è dimostrato entusiasta e ha disegnato per lei abiti adatti alla sua figura, ma con un lato scintillante ed eccentrico. Un'Orietta Berti 2.0, insomma: dopo 55 anni di carriera la cantante dimostra ancora intuito, irriverenza e voglia di mettersi in gioco.

Un’anticipazione dei look indossati da Orietta Berti a Sanremo
in foto: Un’anticipazione dei look indossati da Orietta Berti a Sanremo