Il 2020 è stato "l'annus horribilis" della regina Elisabetta II che, tra scandali, addii e pandemia, si è ritrovata a dover affrontare delle emergenze fuori programma. È ormai da quasi un anno che vive a Windsor in una vera e propria "bolla anti-Covid" e, al di là del fatto che non può vedere nipoti e familiari, sta entrando in conflitto anche con lo staff, che proprio di recente si sarebbe ribellato alle sue durissime imposizioni in fatto di isolamento. Sebbene il nuovo anno sia cominciato sotto i migliori auspici, visto che presto riceverà il vaccino, ad oggi ancora nulla è cambiato e, complice l'ennesimo lockdown della Gran Bretagna, la sovrana continua a essere impotente di fronte la difficile situazione che il mondo intero sta affrontando. Nonostante ciò, non è rimasta con le mani in mano e ha pensato bene di debuttare un nuovo settore, quello della musica

La Royal Family annulla i garden party della prossima primavera

L'emergenza Coronavirus torna a essere preoccupate in Gran Bretagna. Nonostante sia stato il primo paese europeo a dare il via alla campagna vaccinale, ha visto una crescita esponenziale dei contagiati nelle ultime settimane, tanto da finire ancora una volta in lockdown. La regina Elisabetta II è stata costretta a stravolgere i suoi piani, annullando tutti gli impegni ufficiali fino alla prossima primavera, dai garden party alle cene di gala a Buckingham Palace, fino ad arrivare all'anniversario della morte del padre Giorgio IV, ricorrenza che ha sempre onorato dal 1952 allo scorso anno. Certo, non si sarebbe fatta cogliere impreparata dalla notizia ma, considerando il suo dinamismo, non sarà facile per lei continuare a rimanere rinchiusa in casa.

La regina acquista i diritti di famose canzoni pop

In compenso, però, la sovrana ha trovato un diversivo davvero interessante: ha debuttato nel mondo della musica. Il CCLA, il fondo di investimento della Chiesa Anglicana che lei stessa comanda, ha acquistato i diritti d'autore di alcuni successi discografici degli ultimi anni. Di quali brani sarebbe diventata proprietaria? In totale se ne contano 24.000 ma i più famosi sono "All I Want For Christmas" di Mariah Carey e "Umbrella" di Rihanna. Chi l'ha aiutata e sostenuta per portare a termine quest'affare? L'Arcivescovo di Canterbury Justin Welby. Insomma, ancora una volta Elisabetta II ha dimostrato che, nonostante i 94 anni, è una donna di estrema modernità. Tra le mura dei suoi palazzi reali riecheggeranno le note dei più grandi successi pop?