L'emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio il mondo intero e, sebbene il lockdown abbia fatto scendere in modo drastico il numero dei contagiati praticamente in tutti i paesi, il rischio di contrarre la malattia esiste ancora. Lo sa bene la regina Elisabetta II che, essendo un soggetto ad alto rischio a causa dell'età, si è messa in isolamento a Windsor prima ancora che la Gran Bretagna venisse bloccata. Di recente ha comunicato che non apparirà più in pubblico fino a quando la pandemia non sarà solo un lontano ricordo, in via precauzionale rimarrà tra le mura del suo castello ancora a lungo, così da evitare ogni possibilità di contagiarsi.

Non potendo seguire tutto dal suo studio, dove continua a lavorare in smartworking, ha deciso di chiedere aiuto al resto della Royal Family, convocando tutti i suoi membri a raccolta per sostenere la nazione in un momento tanto difficile. Non potrà contare, però, sul principe Carlo, che continua a rimanere a Balmoral con Camilla dopo aver sconfitto il Covid-19, sul principe Andrea, ritiratosi dagli impegni ufficiali a causa dello scandalo Epstein, e neppure su Harry e Meghan, che ormai non sono più Windsor. Insomma, la famiglia reale si sarebbe letteralmente dimezzata negli ultimi mesi ed è per questo che si dovrà puntare tutto sul principe William e sulla moglie Kate Middleton. Probabilmente si darà molta visibilità anche al principe Edoardo, il quarto figlio della sovrana, e alla moglie Sophie, così come pure alle principesse Eugenie e Beatrice di York. Insomma, Elisabetta II sembra essere super determinata: di sicuro la sua Royal Task Force riuscirà a fronteggiare la crisi al meglio.