E' morta a 91 anni Jean Nidetch , la donna che ha ideato la dieta più seguita dalle star, la Weight Watchers. Il nome letteralmente significa “sentinelle del peso” e prevede un’assunzione calorica giornaliera di 1200-1300 calorie e il ritrovo periodico in gruppi d'ascolto per raccontare i successi e gli insuccessi della dieta. E’ un metodo alternativo per perdere peso, che si basa sull’adozione di uno stile di vita sano che permette di star bene con la propria immagine corporea.

E’ proprio per questo motivo che la Weight Watchers è particolarmente in voga tra le celebrità, che sembrano non poterne fare più a meno. Ovviamente, una volta raggiunti gli incredibili risultati, non perdono occasione per mostrare i loro corpi statuari e perfetti. Una tra le più famose che ha scelto questa dieta è Jessica Simpson, che, dopo aver partorito, ha trovato entusiasmante partecipare a dei gruppi d’ascolto per parlare delle sue abitudini alimentari. Jennifer Hudson è sempre stata una sostenitrice della Weight Watchers fin da quando nel 2010, a 30 anni, ha accumulato peso durante la prima gravidanza. Jenny McCarthy, Ginnifer Goodwin, Tina Fey sono solo alcune delle altre star che sono riuscite a perdere i chili di troppo grazie alle “sentinelle del peso”.

Addirittura, anche Kim Kardashian è riuscita a ritornare in forma con la dieta Weight Watchers. Oggi la vediamo su tutte le copertine con un corpo da urlo, ma non è stato sempre così. Nel 2013, durante la gravidanza, aveva accumulato un po’ troppi chili, tanto che gli utenti del web non hanno potuto fare a meno di criticarla. Insomma, la Weight Watchers funziona e si riesce a dimagrire senza fare troppa fatica. A differenza di altri modelli alimentari, quest’ultima non esclude determinati alimenti, ma semplicemente stabilisce delle regole che riducono il consumo di certi cibi a favore di altri considerati più salutari.