l’opera dell’artista Ben Denzer
in foto: l’opera dell’artista Ben Denzer

La nuova it-bag di cui tutti parlano? È fatta di verdure. La Maison francese Hermès ha condiviso sul suo profilo Instagram ufficiale alcune "rivisitazioni" delle sua celeberrima Birkin: la borsa più esclusiva del mondo appariva ricreata nei minimi particolari usando solo asparagi, bietole, zucchine e mele. Si tratta di una serie di opere dell'artista Ben Denzer: una semplice provocazione o un "messaggio in codice" sul fatto che le prossime borse di lusso saranno vegane?

la Birkin rivisitata dall’artista Ben Denzer
in foto: la Birkin rivisitata dall’artista Ben Denzer

La Birkin realizzata con frutta e verdura

Le borse di Hermès sono un simbolo universale di lusso e non solo per il prezzo da capogiro. Comprarle, infatti, è difficilissimo: non basta avere i soldi, esistono liste d'attesa e sistemi di prenotazione. Insomma, Hermès è la borsa "esclusiva" per eccellenza. Per questo è diventata protagonista di molte creazioni artistiche più o meno provocatorie: una volta è stata trasformata in un paio di sandali Birkenstock, un'altra volta ha "ospitato" un feto umano per un'istallazione virtuale. In quei casi, però, l'azienda francese non era stata direttamente coinvolta. Nel caso delle opere "vegetali" create dall'artista Ben Denzer invece c'è stato l'assenso di Hermès, che ha postato le foto sul suo profilo scrivendo: "Godetevi la deviazione, mentre la classica borsa di Hermès ispira l'arte buona da mangiare".

la borsa "vegetale" creata per Hermès dall’artista Ben Denzer
in foto: la borsa "vegetale" creata per Hermès dall’artista Ben Denzer

Hermès lancerà le borse vegane?

L'artista ha poi condiviso sul suo profilo social gli scatti del "dietro le quinte" per dimostrare come siano state assemblate le borse "vegetali". In molti si siano chiesti se Hermès abbia condiviso queste foto come un abile mossa di marketing o per lanciare un messaggio: le prossime borse del brand saranno vegane? Hermès sta già sperimentando materiali alternativi alla pelle per andare incontro ai clienti più sensibili al tema della sostenibilità: a marzo ha lanciato una borsa ottenuta dai funghi. La prossima sarà con gli ortaggi?