Con l’arrivo della stagione estiva, si va spesso incontro a problemi di gonfiore alle gambe, cosa aggravata dal fatto che per necessità lavorative bisogna stare intere giornate seduti al pc. Anche se esistono dei rimedi per ridurre un disturbo simile, non esiste momento migliore dell'estate per combatterlo in modo naturale. Si può infatti approfittare dell’avvicinarsi delle vacanze per sfruttare gli effetti benefici dell’acqua di mare.

Basta farsi un nuotata, una passeggiata sul bagnasciuga o semplicemente tenere le gambe immerse per qualche minuto provare immediatamente un incredibile sollievo. L’acqua di mare è ricca di magnesio, zinco, sodio, potassio, rame, ferro, bromo, calcio, fosforo e iodio, ha un forte potere drenante e, essendo una soluzione salina, è capace di attirare all’esterno i liquidi in eccesso, bloccati tra i tessuti cutanei. E’ proprio per questo che riesce a combattere anche uno dei problemi più temuti dalle donne, quello della pelle a buccia d’arancia. L’acqua di mare riduce infatti la cellulite, eliminando i liquidi ristagnanti.

Come se non bastasse, nutre le cellule, favorisce l’ eliminazione delle tossine, stimola le naturali difese dell’organismo. Insomma, è un vero e proprio toccasana per la salute delle gambe e dell'intero corpo. Quando finalmente andrete in ferie e potrete godervi qualche giornata in spiaggia, fareste bene a rimanere a lungo immerse nell'acqua. Le vostre gambe ne usciranno rinate e, chissà, potreste anche ridurre i dolori reumatici e muscolari e lo stress accumulato durante un anno di lavoro.