Kaia Gerber
in foto: Kaia Gerber

Complice anche la mascherina con cui il nostro viso convive ormai da un anno, in tanti hanno sperimentato un peggioramento delle condizioni della propria pelle o comunque un aumento delle imperfezioni. Correre ai ripari significa utilizzare i prodotti giusti, con costanza, affidandosi ai consigli di persone competenti. Ognuna, poi, ha il proprio segreto di bellezza, quell'ingrediente "miracoloso" da inserire nella beauty routine capace di svoltare la situazione. Kaia Gerber (la figlia di Cindy Crawford) ha condiviso il suo. La sua filosofia, in fatto di skincare, si può riassumere in tre parole: "Less is more".

Il segreto di bellezza di Kaia Gerber

Arrossamenti, prurito, irritazioni, imperfezioni: il nostro viso, che già prima risentiva dell'inquinamento e degli agenti esterni, nell'ultimo anno ha dovuto far fronte anche alla mascherina. La mancanza di ossigenazione è alla base del peggioramento delle condizioni della pelle, costretta a stare a contatto con questo accessorio diventato ormai d'obbligo. Detersione e idratazione sono diventati due step fondamentali della beauty routine quotidiana, per prevenire danni e fastidi. La skincare è diventato un argomento di grande interesse e in tanti sono andati alla ricerca di nuovi prodotti o di segreti da adottare e fare propri. La modella Kaia Gerber ha una pelle invidiabile, frutto certamente di abitudini di vita sane. Raccontandosi a British Vogue ha spiegato di tenerci davvero molto al benessere della propria pelle, che innanzitutto è solita proteggere con creme solari. Ma ha anche ammesso di essersi appassionata a questa materia soprattutto nell'ultimo anno e di aver scoperto una sorta di "ingrediente miracoloso" da cui ha tratto notevoli benefici.

Kaia Gerber
in foto: Kaia Gerber

Less is more, quando si tratta di skincare

La modella nell'intervista ha raccontato di non applicare troppi prodotti sul viso, preferendo mantenerlo il più pulito possibile anche dal punto di vista del make-up: "Mi piace mantenere le cose molto semplici con la mia pelle. Secondo me meno è meglio. Mi lavo sempre la faccia. Anche se non sono truccata, devo farlo. Sono anche una grande sostenitrice della niacinamide: è quella che uso". La niacinamide non è altro che la vitamina B3. Benché sia meno conosciuta del retinolo e della vitamina C, è un ottimo elemento per la cura della pelle, anche quella più sensibile. Si tratta di una vitamina che il corpo non produce naturalmente e che quindi, per averne un apporto adeguato, va integrata e introdotta dall'esterno, attraverso sieri o creme. Sulla pelle ha effetti schiarenti su cicatrici e macchie, combatte l'acne e regola la produzione di sebo. Ecco perché anche Kaia Gerber si è innamorata di questo ingrediente, eleggendolo a suo must have nella beauty routine quotidiana. E vista la sua pelle luminosa e sana, sembra funzionare.