Tutti lo ricordiamo in versione "pirata cool", con lunghi drealock, anelli da rocker, bandana e trucco. Altri forse lo ricorderanno affascinante e bellissimo con indosso camicie di lino e capelli lunghi in "Blow". Per molti il bel Johnny è l'attore poliedrico capace di trasformarsi in una creatura misteriosa con lunghe mani affilate o nel cappellaio matto e nei mille personaggi fantastici delle opere di Tim Burton. Pochi si sarebbero immaginati di vederlo sfilare al Festival di Venezia 2015, dove fin ora le star hanno dimostrato di sapere scegliere abiti sobri ed eleganti, con un look da "signorotto" mal vestito e grassottello.

Johnny Depp a Venezia 72 per presentare "Black mass"

Oggi tutta Italia era in fermento per l'arrivo a Venezia 72 di Johnny Depp. L'attore ha raggiunto il Lido per presentare in anteprima mondiale la pellicola fuori concorso "Black Mass", basata sulla storia del boss James "Whitey" Bulger. Nel film Depp offre al pubblico un'altra grande interpretazione trasformandosi completamente, appare infatti invecchiato, con gli occhi celesti e senza capelli, praticamente irriconoscibile. Una volta dismessi i panni del personaggio Johnny ha ben pensato di sbarcare a Venezia con un inedito look, ben diverso da quelli super cool con cappello a tesa larga e occhiali scuri a cui fin ora ci aveva abituati.

Il look sbagliato di Johnny Depp a Venezia

Per il photocall del film "Black Mass" Johnny Depp è arrivato a Venezia al fianco di Dakota Johnson, coprotagonista della pellicola, celebre per il suo ruolo in "50 sfumature di grigio", sfoggiando un completo decisamente out. Forse questa mattina il bel Johnny non aveva gli occhiali da vista o forse il suo stylist aveva preso un giorno di vacanza, per questo l'attore ha indossato una giacca verde bottiglia abbinata a pantaloni sdruciti in lino color tabacco. Come se non bastasse Depp ha abbinato mocassini bicolor in stile "gangster" e una camicia bianca con scollo alla coreana indossata con polsini aperti che fuoriuscivano dalle maniche della giacca. Johnny ma cosa combini?