Le passerelle della Milano Fashion Week non lasciano dubbi, le tendenze capelli del prossimo autunno inverno 2021-2022 non avranno vie di mezzo: dai look naturali, semplici ed essenziali si passa a intrecci tribali, decorazioni tra i capelli e boccoli anni '50. Tra le acconciature minimal il filo conduttore è la naturalezza, con onde appena accennate e spettinate, code di cavallo basse e pieghe liscie e morbide oppure perfette e ordinate, mentre per gli hair style più estrosi ci si potrà ispirare alle acconciature delle dive di Hollywood e ai look grunge. Tutte i trend capelli visti in passerella durante la settimana della moda milanese.

Milano Fashion Week FW 2021: le tendenze capelli

Così come per le tendenze make up viste in passerella, anche i capelli sposano la filosofia della naturalezza. Gli hair look diventano morbidi e spettinati, con ciocche ribelli che fuoriescono dalle code basse e scriminature centrali. Brunello Cucinelli porta in passerella una donna dallo stile parisienne, con code di cavallo molto basse e spettinate ad arte o long bob con ciuffi ribelli che seguono il mood versatile e spontaneo, dallo stile minimale e raffinato della collezione. Anche Emporio Armani esalta la naturalezza con raccolti morbidi e imprecisi, semi raccolti con scriminatura centrale e frangia a tendina spettinata o ancora righe laterali con un leggerissimo accenno di onde sinuose. Prada punta invece sull'effetto wet: il capello è pettinato all'indietro in modo ordinato e preciso, mentre due ciocche laterali davanti alle orecchie incorniciano il viso giocando con linee su diversi livelli che danno movimento al taglio e texture a contrasto.

Prada
in foto: Prada

Sulla passerella di Alberta Ferretti abbiamo visto un look semplice naturale, ma mai banale: l'effetto è pulito, voluminoso e brillante con chiome raccolte in code basse, lunghe, che vanno ad ampliare il proprio volume sulla schiena. Anche Genny sceglie la coda bassa, rivisitando un raccolto chic con un retrogusto eccentrico, esaltato dai baby hair frontali lasciati morbidi sulle tempie. Protagonista delle passerelle milanesi è stato anche il capello liscio, nella versione morbida e voluminosa scelta da Simona Marziale, estremamente elegante e raffinato, oppure lineare, ordinato e lucido come quello indossato dalle modelle sulla passerella di Maryling.

Etro
in foto: Etro

Non solo chiome naturali e raccolti dallo stile easy chic: le tendenze capelli dell'autunno inverno 2021-22 rendono protagonisti anche i look più estrosi dall'animo grunge, come le trecce tribali portati in passerella da Fendi e Etro in un intreccio preciso che parte dalla fronte e raccoglie i capelli dietro la nuca in una vera e propria opera d'arte. Anche Bluemarine sceglie le trecce d'ispirazione tribale, piccole e sottili, mentre per i tagli lunghi punta l'attenzione su un liscio morbido e sinuoso. Fendi riporta in auge anche le mollette tra i capelli, indossate per fermare il ciuffo laterale in un'acconciatura d'ispirazione anni '90. Ma i nineties non sono l'unica ispirazione capelli che arriva dal passato: Moschino infatti si è ispirato alle dive di Hollywood e ai look tipicamente anni '50 con frange bombate, boccoli definite e cotonature voluminose.