Meghan Markle e il principe Harry stanno per diventare genitori del loro primo figlio, la Duchessa del Sussex è andata in congedo di maternità da diverse settimane e ormai dovrebbe mancare davvero poco al momento del parto. Al di là delle polemiche e delle "lotte" contro la regina Elisabetta, che proprio non accetterebbe il fatto che l'ex attrice non rispetti il protocollo, c'è un'altra cosa di cui la coppia reale deve preoccuparsi: essendo figlio di un'americana, il Royal Baby dovrà essere tassato come un normale cittadino statunitense, dunque i conti della famiglia reale inglese potrebbero essere sottoposti ai controlli degli ispettori fiscali statunitensi.

Il Royal Baby dovrà pagare le tasse americane

Da quando è stata data la notizia ufficiale delle gravidanza di Meghan Markle, non si è fatto altro che parlare di lei e dei suoi eleganti look premaman. Da diverse settimane è andata in congedo di maternità ma, nonostante ciò, si continua a parlare di lei: non solo è stata "punita" dalla regina Elisabetta II ma ha anche rifiutato lo staff di corte, dicendo addio a una tradizione reale che durava da decenni. Oggi a far discutere è un piccolo dettaglio che riguarda il Royal Baby in arrivo. Non entrerà solo nella linea di successione al trono britannico, essendo figlio di un'americana, riceverà automaticamente anche la cittadinanza statunitense e di conseguenza dovrà pagare le tasse del paese. La cosa, però, potrebbe creare alcuni incidenti diplomatici, visto che la famiglia reale inglese dovrebbe essere sottoposta ai controlli degli ispettori fiscali statunitensi. E' a prima volta che capita una cosa simile, dunque non si sa ancora cosa accadrà realmente, ma la cosa certa è che Meghan sarà tenuta a presentare una dichiarazione dei redditi negli Stati Uniti, nella quale dovranno essere segnalati eventuali conti esteri, attività da oltre 200.000 dollari e regali di valore superiore ai 15.797 dollari. Considerando il fatto che alcuni beni reali vanno ben oltre queste cifre, primo tra tutti l'anello di fidanzamento di Meghan, ci sarà da preoccuparsi.