Gli abiti bianchi, come tutte le casalinghe sanno, sono i più difficili da lavare. Anche quando si utilizzano i rimedi naturali per non rovinarli con il lavaggio, vanno incontro alla perdita di tono e di lucentezza. Col tempo infatti, a causa di alcuni errori nel lavaggio e nell’asciugatura, tendono a formare quella antiestetica patina giallognola. Ecco i preziosi trucchi per far tornare i capi bianchi come nuovi.

Bicarbonato e sapone di Marsiglia – Come prima cosa, quando un abito bianco si è ingiallito, e non solo a causa delle macchie di sudore sotto le ascelle, bisogna pretrattare con un mix di bicarbonato e sapone di Marsiglia. Basta strofinare sul tessuto con decisione, prima di passare al lavaggio in lavatrice ad alte temperature per avere i primi risultati.

Aceto bianco – L’aceto bianco, oltre ad essere un condimento gustoso ed un ottimo prodotto naturale per le pulizie di casa, può essere utilizzato anche al posto dello sbiancante. Ha un’azione igienizzante, antibatterica e pulente e, se mischiato ad acqua fredda e sale grosso, riesce ad eliminare la patina gialla dagli indumenti bianchi se questi ultimi vengono lasciati in ammollo un’intera notte. Naturalmente, dopo aver pretrattato i capi, bisogna lavarli in lavatrice.

Borace – Dopo aver provato con ogni tipo di trattamento senza però raggiungere alcun tipo do risultato, non resta che provare con il lavaggio in lavatrice a temperature elevate. Per sbiancare gli abiti, ci sono due possibili rimedi: si possono aggiungere 250 ml di aceto bianco prima del ciclo di risciacquo, oppure 60 gr di borace nel cassettino del detersivo prima dell’inizio del lavaggio.