Meghan Markle e il principe Harry si sono distaccati dalla Royal Family lo scorso gennaio, hanno così rivendicato libertà e indipendenza, prendendo le distanze da paparazzi e media, che negli ultimi tempi erano diventati davvero ossessivi nei loro confronti. L'obiettivo? Preservare la propria privacy, dando il via a una "nuova vita" lontana dai riflettori. La pandemia non ha fatto altro che aiutarli, visto che si sono ritrovati in isolamento in una enorme casa di Los Angeles protetta da appositi dispositivi di sicurezza come tendoni e vetri oscuranti. L'unico piccolo inconveniente? La loro immagine ne è uscita tutt'altro che rafforzata. A rivelarlo è stato Phil Dampier, biografo reale, che ha definito i Sussex "isolati" e "fuori luogo" durante il lockdown.

Se da un lato i Windsor hanno continuato a svolgere i loro compiti istituzionali tra videochat e smartworking, Harry e Meghan, fatta eccezione per alcune sporadiche apparizioni pubbliche, sono "usciti dal radar". Certo, nel momento in cui hanno detto addio ai Royals, desideravano proprio questo, ma il rischio è che i fan perdano definitivamente interesse nei loro confronti. A complicare la situazione, anche il fatto che sono "orfani" di un profilo social e che la nuova associazione Archewell potrà essere inaugurata soltanto nel 2021 a causa dell'emergenza Covid-19. Insomma, per come stanno le cose, potremmo non sentir parlare tanto presto della coppia: si è trattato di un caso o era proprio quello che volevano? L'unica cosa certa è che ad oggi sembrano essere lontanissimi i tempi in cui erano loro i più desiderati durante gli eventi ufficiali e i tour reali in giro per il mondo.