Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, una ricorrenza che intende fornire sostegno e aiuto alle vittime di abusi ma anche portare l'attenzione su un tema di estrema urgenza che spesso viene sottovalutato. Nell'ultimo anno, complice la pandemia e il lockdown, i casi sono aumentati in modo spropositato, dando prova del fatto che è necessario agire il prima possibile perché i diritti e la dignità femminile non vengano più calpestati con atti di violenza sia fisica che psicologica. In Italia sono stati organizzati moltissimi eventi e iniziative (prevalentemente online) per sensibilizzare l'opinione pubblica e per aiutare le vittime a reagire e denunciare. Ora anche le star hanno deciso di schierarsi in prima linea per urlare a gran voce "Mai più".

Jane Fonda è stata vittima di violenza

Sconfiggere la violenza di genere è una necessità, i numeri sempre più elevati di femminicidio, abusi e violenza dimostrano che non si può continuare ad aspettare e le star lo hanno capito bene. Hanno approfittato del 25 novembre per raccontare le loro difficili esperienze o per impegnarsi attivamente nella lotta contro un fenomeno inaccettabile così tanto diffuso, anche se questo significa semplicemente disegnare un segno rosso sul viso. Tra le prime ad aver urlato a gran voce "Mai più" c'è stata Jane Fonda, la diva hollywoodiana che ha vissuto in prima persona dei terribili abusi, dalle violenze sessuali subite da bambina al licenziamento imposto dopo non essere andata a letto con il capo. Per anni si è colpevolizzata, credendo di non aver fatto o detto la cosa giusta, poi, grazie al movimento per i diritti delle donne, si è resa conto che qualsiasi stupro o abuso non è mai legato al comportamento della vittima: essere violate è sempre ingiusto.

Da Lady Gaga a Halle Barry, le star sostengono i diritti delle donne

Lady Gaga ha avuto un'esperienza simile, è stata vittima di violenza a 19 anni e, dopo averlo nascosto a lungo, ha deciso di lasciarsi aiutare. In questo modo, ha capito di non essere sola e di avere la forza necessaria per guarire qualsiasi dolore. Gabrielle Union, Charlize Theron, Emma Watson (con la sua giacca "Girls just wanna have fundamental human rights"), sono solo alcune delle star che non hanno esitato a intervenire personalmente per difendere i diritti delle donne. Tra i messaggi più potenti lanciati dalle celebrities c'è anche quello di Halle Barry, le cui parole devono essere considerate una vera e propria fonte d'ispirazione:

Care donne, a volte sarete semplicemente troppo donne. Troppo intelligenti, troppo belle, troppo forti. Troppo qualcosa. E questo farà sentire un uomo meno uomo, così inizierà a farti sentire come se dovessi essere meno donna. A questo punto, l'errore più grande che puoi fare è rimuovere gioielli dalla tua corona per renderla più facile da trasportare a un uomo. Quando questo accade, ho bisogno che tu capisca: non hai bisogno di una corona più piccola, hai bisogno di un uomo con mani più grandi.