Ieri sera a Cannes una parata di stelle ha partecipato all'amfAR Gala, evento benefico organizzato sulla Croisette da Roberto Cavalli per raccogliere fondi da devolvere alla Foundation for AIDS Research. Carine Roitfeld, ex direttrice di Vogue Paris, ha curato la messa in scena del gala dinner, la cui location era allestita con pezzi della collezione Roberto Cavalli Home.

Il look più belli – Il maxi evento benefico ha chiamato a raccolte le donne più belle dello star system. A regnare su tutte la splendida Sharon Stone che, nonostante l'età, è apparsa in forma smagliante come sempre. L'attrice ha sfilato sul red carpet con un lungo abito bianco a sirena firmato Cavalli che lasciava la schiena completamente scoperta. Il designer toscano ha avuto il piacere di vestire altre grandi star come  Kylie Minogue, Ludivine Sagnier, Olivia Palermo, Karolina Kurkova e Ornella Muti. La maggior parte delle dive ha sfoggiato abiti in total white o in total black, hanno scelto un candido bianco Eva Herzigova, in Dior, e Kristin Scott Thomas, in Lanvin, mentre hanno optato per un nero dark Bianca Balti, in Alberta Ferretti, e Rosario Dawson, in Vionnet. Sfoggia invece un mix tra le due nuance Anna dello Russo, con un completo black&white di Balenciaga.

Il red carpet degli orrori – Purtroppo il red carpet dell'amfAR è stato "funestato" da alcune cadute di stile. Il look peggiore è senza dubbio quello di Paris Hilton, che si conferma regina del kitsch indossando un abito con paillettes, piume e inserti in tessuto trasparente, decisamente too much. La bellissima modella Joan Small purtroppo non convince nel suo outfit Givenchy, con maxi felpa fiorata su gonna in tulle trasparente. Un bel no anche al look di Dita Von Tees, in versione meringa macabra, con un vaporoso abito di Ulyana Sergeenko, e al look in stile impero romano, firmato Elie Saab, sfoggiato da Alessandra Ambrosio. Dopo aver incantato la Croisette con un sensualissimo abito scollato, Irina Shayk sbaglia look indossando un modello Elie Saab dal colore troppo intenso. Infine, chiude il red carpet degli orrori Heidi Klum, con un'abito a tunica senza spalline di Marchesa che non le donava per niente.