Ogni volta che pensiamo ad un viso e ad una pelle perfetta, immaginiamo una carnagione candida, quasi di porcellana ed una donna dai tratti occidentali. Inconsapevolmente, mettiamo in atto una forma di discriminazione nei confronti di quelle rappresentanti del sesso femminile che vantano una pelle altrettanto meravigliosa, ma di un altro colore. Come se non bastasse, se si vanno a digitare le parole “bella pelle” su Google ci si accorgerà subito che un concetto simile viene sempre associato alla carnagione chiara.

Alcune utenti di Twitter, stanche di dover accettare questa dura realtà, hanno deciso di ribellarsi attraverso i social, lanciando l’hashtag #FlexinMyComplexion. Il loro obiettivo? Celebrare la bellezza della pelle nera e dimostrare che anche le donne di colore sono splendide ed attraenti. Ad esempio, Naomi Campbell, Kerry Washington, Rihanna sono diventate delle icone di bellezza riconosciute in tutto il mondo, hanno raggiunto il successo proprio grazie alla loro pelle color "cioccolata" e non hanno nulla da invidiare alle loro colleghe dalla carnagione chiara.

L’iniziativa social ha subito ottenuto un grandissimo successo, tanto che nelle ultime ore si contano centinaia di donne che condividono i loro selfie per mostrare con orgoglio il colore della propria pelle. Naturalmente, non sono mancate le polemiche. Gli utenti più critici del web si sono lamentati del fatto che questa idea esclude tutte le altre etnie, come se non avessero anche loro una bella pelle. In ogni caso, il successo raggiunto in poche ore da questa rivendicazione dimostra che la “bella pelle” non ha colore e non fa discriminazioni.