Quando si parla di bellezza ci sono sempre delle novità in arrivo: dopo il trattamento anti-età con le lumache arriva direttamente dalle Spa cinesi un nuovo trattamento esfoliante a base di anguille che pare non essere proprio sicuro.

Il nuovo trattamento made in China prevede l'immersione in una vasca piena di acqua e di anguille della lunghezza di una matita: i piccoli animaletti hanno la capacità di eliminare le cellule morte dello strato superficiale dell'epidermide garantendo una pelle liscia e vellutata. Ma questo trattamento non ha solo aspetti positivi: l'ispettrice sanitaria Wendy Nixon ha illustrato il caso di un uomo che si è sottoposto al trattamento e che è stato obbligato a subire un intervento chirurgico di 3 ore e mezza per eliminare l'anguilla dal rene che era entrata nel suo corpo dai genitali durante il trattamento. Pare quindi che il procedimento per avere una pelle perfetta non sia poi così salutare.

Il trattamento a base di anguille altro non è che l'evoluzione della fish pedicure, ovvero la pedicure attraverso la quale dei piccoli pesciolini oltre a eliminare le cellule morte si occupano anche di estirpare pellicine e cuticole. Inutile dire che il trattamento è uno dei preferiti dalle star, da Kim Kardashian a Angelina Jolie, ma anche in questo caso non è sicuro al 100%: durante la pedicure infatti c'è il rischio di contrarre l'epatite C e l'HIV, e il rischio di infezioni è molto più alto per chi soffre di diabete e di psoriasi. Meglio quindi indirizzarsi su pedicure tradizionali e su esfoliazioni naturali: sarà anche vero che chi bello vuole apparire un poco deve soffrire, ma quando a soffire è la salute, è meglio scegliere altre alternative.