La regina Elisabetta II è la donna simbolo della monarchia britannica, è da quando aveva poco più di 20 anni che governa il paese in modo esemplare, ha affrontato crisi economiche, emergenze sanitarie ed eventi epocali senza mai perdere la forza, la determinazione e l'eleganza. Oggi, nonostante abbia compiuto 94 anni lo scorso aprile, sembra non avere alcuna intenzione di fermarsi e continua a raggiungere un traguardo dopo l'altro. Di recente, ad esempio, è stata dichiarata la sovrana vivente più longeva al mondo. È sul trono da esattamente 25.000 giorni, ovvero 68 anni, 5 mesi e 12 giorni. Era il 6 febbraio 1952 quando, dopo la morte del padre Giorgio VI, divenne protagonista della storica cerimonia di incoronazione e da allora non ha mai più abbandonato il suo paese, superando addirittura il record della regina Vittoria, che regnò per ben 63 anni.

Ora punta a diventare la regina più longeva della storia ma per farlo dovrà superare alcune "pietre miliari". A detenere il primato sono Giovanni II del Liechtenstein detto il "Buono", che ha governato il suo paese per 70 anni e 91 giorni (ovvero dal 1858 al 1929), il re tailandese Bhumibol Adulyadej con 70 anni e 126 giorni sul trono e il francese Luigi XIV con 72 anni e 110 giorni. Insomma, tutti quelli che parlano di una possibile abdicazione di Elisabetta II farebbero meglio a perdere le speranza: la sovrana, che da poche settimane è uscita per la prima volta dopo la quarantena, è più in forma che mai e si appresta a passare le vacanze a Balmoral, residenza reale nelle campagne della Scozia, dove probabilmente verrà raggiunta anche dai nipoti principini.