Elisabetta II è la regina più longeva della storia inglese, è sul trono da ben 67 anni e, nonostante l'età che avanza, è ancora in splendida forma, tanto da continuare a concedersi delle lunghe passeggiate a cavallo anche durante l'attuale isolamento a Windsor. Attualmente è lontana dagli eventi pubblici, a causa della pandemia non si sa quando tornerà a prendere parte agli appuntamenti ufficiali, ma si continua a parlare lo stesso di lei. Nelle ultime ore, ad esempio, ha trovato un modo originale per celebrare la sua incoronazione risalente al 2 giugno del 1953. La sovrana ha postato su Instagram una foto risalente proprio a quella giornata ma la cosa che in pochi sanno è che fu una cerimonia "da incubo".

La pomposa cerimonia di incoronazione

All'epoca Elisabetta aveva 27 anni e da ben 16 mesi si stava preparando per prendere parte all'evento. Quando entrò nell'abbazia di Westminster seguita da 7 damigelle che le sorreggevano il mantello di oltre 5 metri, un modello ricamato a mano con le rifiniture in ermellino, c'erano ben 8.000 invitati a osservarla, più altri 100 milioni di spettatori che la seguivano da casa. Tutto era imponente e solenne, dalla processione al giro in carrozza, l'obiettivo era mostrare ai sudditi la magnificenza dell'impero. L'unico piccolo "inconveniente"? Il Regno Unito dovette fare non pochi sacrifici per affrontare tutte quelle spese, visto che era appena uscito dalla devastazione della Seconda Guerra Mondiale e non si era ripreso del tutto dal punto di vista finanziario. Non è un caso che i sindacati dei lavoratori britannici protestarono pubblicamente per tutti quegli sprechi.

La corona era decorata con quasi 500 pietre preziose

Elisabetta, però, dopo ben 65 anni ha rivelato i lati "oscuri" di quella cerimonia: la corona decorata con ben 444 pietre preziose era pesantissima e scomoda, tanto da averle quasi spezzato il collo, al momento del giuramento fu quasi presa dalla disperazione e il viaggio in carrozza fu orribile. Insomma, è proprio il caso di dire che "non è tutto oro ciò che luccica": quell'evento solenne fu tutta apparenza, Elisabetta in verità era solo una ragazza che si ritrovò troppo presto con un'enorme responsabilità sulle spalle. Col passare degli anni ha però dimostrato di avere un incredibile senso del dovere, a distanza di quasi 70 anni si parla ancora di lei, della sua determinazione, della sua forza, della sua eleganza, a prova del fatto che rimarrà nella storia anche se il suo debuttò non fu proprio come se lo aspettava.