18 Dicembre 2020
18:06

Elisabetta II non rinuncia al foulard: molto più di un accessorio, serve a comunicare il suo umore

Nelle occasioni più informali la regina Elisabetta è solita indossare un accessorio diventato ormai iconico: il celebre foulard di seta annodato sotto al collo, immancabile per esempio quando passeggia o quando va a cavallo. Ne possiede un’infinità e nella scelta l’aiuta la sua personal stylist.
A cura di Giusy Dente

Nulla è mai affidato al caso, quando si tratta della regina Elisabetta. Che sia il colore dell'abito o il modo in cui porta la borsa, ha tutto un significato ben preciso. I colori sgargianti che indossa, infatti, servono a far sì che la sua figura spicchi e sia sempre perfettamente distinguibile, anche da lontano e tra la folla. La borsa, invece, è molto più che un accessorio: è un modo per comunicare coi suoi collaboratori e lanciare messaggi al suo staff. Un conto è se la porta al braccio un altro se la abbassa, fatto sta che nessuno può toccarla a parte lei. Anche i foulard sono un accessorio che la sovrana utilizza spesso per completare i suoi curatissimi e colorati look. E anche questi nascondono qualcosa.

L'iconico foulard della regina Elisabetta

La regina è solita indossare quasi sempre il cappello nelle uscite pubbliche, ma in alcune situazioni meno formali non rinuncia mai al suo iconico foulard di seta annodato sotto il collo con un fiocco. Glielo abbiamo visto sfoggiare durante le passeggiato o le cavalcate o le gare equestri per esempio. A 94 anni suonati infatti, Elisabetta II resta una grande appassionata di equitazione e cavalli ed è ancora solita montare in sella nella tenuta del castello di Windsor. Da anni la sovrana, che ha sempre curato molto il suo aspetto, sfoggia il cosiddetto Royal Headscarf sulla testa. Di questi foulard ne possiede tantissimi (addirittura si parla di migliaia), di colori e fantasie diverse, uno per ogni occasione: pare che ne cambi anche tre o quattro al giorno, dal floreale al geometrico a quello minimalista. I suoi preferiti sono quelli di Hèrmes, alcuni appositamente disegnati per lei da Leila Menchari. Ad aiutarla nella scelta una figura professionale apposita, colei che si occupa del guardaroba giornaliero della regina: Angela Kelly. Oltre a essere la designer di corte è anche la personal stylist di Elisabetta II da oltre 25 anni. Secondo gli esperti il foulard è un tratto distintivo della regina, qualcosa che le serve per essere riconoscibile sempre e che diventa il simbolo dell'occasione in corso: solitamente è di colore chiaro in quelle leggere, scuro in quelle meno liete. Per esempio, a dispetto dei tanti foulard bianchi, rosa o comunque di colori tenui, quello scelto dopo l’incendio che nel 1992 semidistrusse il castello di Windsor era rosso e blu.

La regina Elisabetta II e i messaggi in codice nascosti nella borsa: nessuno può toccargliela
La regina Elisabetta II e i messaggi in codice nascosti nella borsa: nessuno può toccargliela
Barbara D'Urso, il foulard di seta diventa un accessorio per i capelli (ma di lusso)
Barbara D'Urso, il foulard di seta diventa un accessorio per i capelli (ma di lusso)
La regina Elisabetta II in versione giardiniera: pianta un albero ma non rinuncia ai guanti bianchi
La regina Elisabetta II in versione giardiniera: pianta un albero ma non rinuncia ai guanti bianchi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni