26 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Elisabetta festeggia il 95esimo compleanno con abito riciclato e spilla dal significato particolare

Lo scorso 21 aprile la regina Elisabetta ha compiuto 95 anni. Come di consueto i festeggiamenti pubblici si sono svolti il 12 giugno, anche se a causa della pandemia il Trooping the Colour, la tradizionale parata che si organizza per l’occasione, si è svolta in modo ridotto.
A cura di Giusy Dente
26 CONDIVISIONI
Immagine

Non poteva certo passare inosservato il compleanno della regina Elisabetta. La sovrana il 21 aprile scorso ha compiuto 95 anni e come di consuetudine i festeggiamenti, per lo meno quelli in compagnia dei sudditi, sono stati rimandati al 12 giugno. Questa tradizione risale al lontano 1748, quando si decise che le celebrazioni pubbliche in onore dell’allora re Giorgio II (nato a novembre) dovessero svolgersi in primavera, per godere delle belle giornate ed evitare il rischio di piogge. L’usanza è rimasta intatta nel tempo. Il "compleanno pubblico" della sovrana negli ultimi due anni si è svolto in modo sicuramente meno sfarzoso del solito, a causa della pandemia. A pesare quest'anno è stata sicuramente l'assenza di Filippo, per la prima volta da quando Elisabetta è sul trono. Il principe è venuto a mancare lo scorso 9 aprile.

Il compleanno di Elisabetta II

Il Trooping the Colour è la tradizionale parata militare con cui si è soliti festeggiare il compleanno della regina. Tradizionalmente si svolgeva nel centro di Londra, tra Buckingham Palace e la Horse Guards Parade, in presenza di musicisti e dei reggimenti del Commonwealth e del British Army: migliaia di soldati a cavallo pronti a sfilare davanti a Sua Maestà. La pandemia ha reso necessario già l'anno scorso ridimensionare il tutto. Quella di quest'anno, infatti, è stata la seconda edizione svolta senza pubblico. Il tenente colonnello Guy Stone e il suo team hanno lavorato per mesi per organizzare l'evento direttamente al Castello di Windsor, dove la Elisabetta II risiede da diversi mesi a causa della pandemia. Non a caso, è stato soprannominato "mini Trooping the Colour".

Immagine

Elisabetta con l'abito riciclato

Per l'occasione la sovrana ha indossato un completo grigio tortora con dettagli gialli, già indossato in precedenza: ebbene sì, si tratta di un abito riciclato, così come il cappello abbinato. Li aveva già sfoggiati al Royal Ascot Ladies Day nel 2019. Per l'occasione di quest'anno, però, ha apportato una modifica, così da rendere il look più fresco: è stata aggiunta una serie di bottoni sulla parte anteriore del cappotto. Nessun colore sgargiante dunque per questo Trooping the Colour, ma una tonalità più tenue rispetto alla solita palette vivace che la contraddistingue.

Immagine

A completare il tutto i guanti bianchi, l'immancabile borsa Launer nera e scarpe in vernice nera, le sue preferite: indossa lo stesso modello da oltre 50 anni. Appuntato al lato sinistro dell'abito spiccava una spilla risalente agli anni Trenta con acquamarina e diamanti, gioiello appartenuto alla sua defunta madre, che lo indossò durante una visita del presidente francese Lebrun al castello di Windsor nel marzo 1939. Appartiene a Sua Maestà dal 2002, anno della morte della regina madre. Anche questa è stata già indossata in altre occasione: per gli auguri di Natale alla nazione nel 2015 e durante una festa in giardino a Buckingham Palace nel 2017. Quest'anno certamente a pesare sull'evento c'era non solo l'assenza fisica dei sudditi, ma anche quella di Filippo. Il principe è sempre stato seduto accanto alla regina, che invece quest'anno era accompagnata da suo cugino, il duca di Kent. L'aria di festa era forse smorzata, ma sicuramente non è mancato l'affetto dei sudditi, di certo vicini col cuore alla loro amatissima regina.

26 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views