Sono solo 10 mesi che Alessandro Michele è diventato il nuovo direttore creativo di Gucci ed è già stato definito il miglior stilista dell'anno ai British Fashion Awards 2015, i premi inglesi della moda. Nonostante questo nome fosse sconosciuto ai più, dopo l'addio di Frida Giannini, il Presidente e amministratore delegato di Gucci, Marco Bizzarri, ha voluto fare una scelta un po’ azzardata e dare proprio ad Alessandro Michele un ruolo tanto importante.

A quanto pare, il designer italiano non ha deluso le aspettative ed infatti riceverà l’ambito International Designer Award il prossimo 23 novembre 2015, dimostrando di aver dato inizio ad una vera e propria nuova era del brand Gucci. Natalie Massenet, presidente del British Fashion Council,  ha avuto delle parole meravigliose per l’uomo del momento:

Alessandro Michele è un fenomeno per Gucci. La sua estetica così eclettica ha avuto un impatto immediato sulle tendenze globali della moda. Non ha solo reso il brand e i suoi prodotti desiderabili, ma anche anche rafforzato l'esperienza del retail riportando la magia e il lato giocoso della moda nei negozi del marchio. Questo è un uomo che ha i suoi clienti nel suo cuore e sa come celebrarli.

Lo scorso gennaio, la prima sfilata di Alessandro Michele era stata guardata con un po’ di scetticismo a causa dei suoi abiti genderless, ma oggi il mondo della moda ha voluto celebrare la sua valida ed attuale provocazione. La vittoria del designer italiano è importante per il fashion system, che ha dimostrato di essere sempre più aperto a idee creative, coraggiose e sopra le righe.