La depilazione inguinale è ormai una consuetudine diffusa tutto l'anno e non solo d'estate, quando in spiaggia sfoggiamo bikini che mettono in evidenza l'inguine. È un modo per essere lisce e apposto in qualsiasi momento e sentirsi più sicure anche nei momenti intimi. Ci sono però diversi metodi per depilare l'inguine: rasoio, crema depilatoria oppure ceretta, scegliendo diversi tipi di depilazione: americana, brasiliana o totale. Non dimentichiamo che l'inguine è una zona molto delicata del nostro corpo, è quindi importante prestare molta attenzione: soprattutto quando decidiamo di optare per una depilazione totale o che non riguardi solo la zona bikini: in questi casi, affidiamoci ad una brava estetista per avere un risultato perfetto, evitando irritazioni.

In quanti modi si può depilare l'inguine?

Per la depilazione inguinale esistono diversi metodi che possiamo scegliere in base alle nostre abitudini, alla resistenza al dolore ma anche alle necessità di durata.

Rasoio

Il rasoio resta il metodo più veloce ma, dato che i peli vengono solo tagliati e non strappati, ricrescono velocemente, dopo circa un giorno,e potrebbe provocare irritazioni. È quindi un metodo pratico ma che ha una durata davvero limitata e che merita un po' di attenzione. Per evitare infiammazioni e puntini rossi, oltre a scongiurare irritazioni, non utilizzate mai il rasoio a secco: prima di depilarvi effettuate un leggero scrub, poi ammorbidite la parte con acqua calda e sapone o gel per la rasatura, così da rendere più facile il passaggio del rasoio evitando irritazioni: non andate troppo in profondità per evitare di tagliarvi in zone delicate. Per evitare infezioni cambiate di frequente il rasoio e, dopo la depilazione, applicate sempre una crema idratante e lenitiva. Per una rasatura più sicura potete affidarvi a rasoi elettrici creati apposta per la zona bikini.

Crema depilatoria

La crema depilatoria è un metodo indolore ed efficace per depilare l'inguine ed è adatto solo per la zona bikini: evitate la depilazione più profonda perché gli agenti chimici contenuti in queste creme potrebbero irritare pelle e mucose. In commercio esistono creme depilatorie adatte anche a pelli sensibili anche se è sempre consigliabile fare una piccola prova seguendo le istruzioni sulle confezioni. La crema si applica prendendo una noce di prodotto dalla confezione da applicare sulla pelle pulita e asciutta. Lasciate in posa nei tempi indicati, che vanno dai 5 ai 10 minuti, e poi sciacquate abbondantemente aiutandovi con la spugnetta o la spatolina che trovate nella confezione. La crema depilatoria può essere utilizzata su peli lunghi almeno 1 cm per essere efficace. I peli ricrescono dopo due o tre giorni.

Ceretta

La ceretta è il metodo più utilizzato per la depilazione inguinale: è il più doloroso ma anche il più efficace. Con la ceretta viene strappato anche il bulbo pilifero insieme al pelo: la pelle resta liscia per almeno tre settimane e i peli ricresceranno più morbidi e sottili. È consigliabile evitare il fai da te per una zona così delicata, effettuando la ceretta in un centro estetico.

Tipologie di depilazione all'inguine

I tipi di depilazione che possiamo realizzare nella zona bikini sono diversi, da realizzare in base alle proprie esigenze ma, sempre più spesso, anche in base alla moda del momento. Vediamo quali sono quelli più conosciuti e praticati dalle estetiste.

Classica o bikini: è il tipo di depilazione ideale per chi non ha mai fatto la ceretta all'inguine o per chi non ama tipologie più estreme. Con questo tipo di depilazione elimineremo solo i peli dell'inguine, quelli che crescono ai lati del pube. È quindi il minimo indispensabile per essere in ordine e indossare anche costumi sgambati senza che si intravedano i peli superflui. I peli non eliminati possono essere accorciati con le forbici È un tipo di depilazione meno "strong". Pro: è meno dolorosa e adatta anche alle pelli più sensibili. Contro: non permette di indossare costumi molto sgambati.

Americana: la depilazione all'americana è molto sgambata e comprende anche le grandi labbra. Alla fine resterà solo una piccola striscia di peli a forma di triangolo. È più dolorosa rispetto alla classica ma lascia la zona più "pulita" dai peli. È adatta a chi di solito fa la ceretta o a chi decide di andare oltre ma non è ancora pronta per la depilazione totale. Pro: maggiore "pulizia" e possibilità di indossare costumi molto sgambati. Contro: dolorosa e meno adatta alle pelli sensibili.

Francese: conosciuta anche come "Playboy wax" diventata famosa grazie alle conigliette di Playboy. In questo caso la depilazione è quasi totale, viene lasciata solo una piccola striscia di peli molto corti sul monte di venere. È un tipo di depilazione molto utilizzato dalle modelle perché permette loro di indossare abiti molto corti senza eliminare del tutto i peli pubici. Pro: possibilità di indossare costumi e pantaloncini molto sgambati. Contro: dolorosa e potrebbe provocare irritazioni a pelli sensibili.

Brasiliana: la depilazione brasiliana è quella più utilizzata. Il procedimento è lo stesso di quella americana ma, in questo caso si lascia solo un piccolo rettangolo o un triangolino. Nella ceretta brasiliana vengono eliminati anche i peli della parte posteriore. Ideale per chi indossa il perizoma in spiaggia. È una tecnica molto dolorosa per questo è bene adottare delle precauzioni per provare a ridurre il dolore: una settimana prima, quando fare la doccia, utilizzate un guanto esfoliante, l'estetista potrà poi applicare del talco sulla zona prima di cominciare. Cercate di seguire il movimento dell'estetista tendendo bene la pelle, così da sentire meno dolore nello strappo. Inoltre evitate di sottoporvi a questo tipo di ceretta appena prima del ciclo in quanto la pelle è più sensibile. Per soffrire di meno può essere utile anche fare la ceretta una volta al mese. così da far abituare il pelo allo strappo. Pro: garantisce una pulizia quasi totale e permette di indossare il perizoma in spiaggia senza problemi.  Contro: molto dolorosa con rischio di follicoliti, peli incarniti e cisti, ma anche infezioni.

Totale: è detta anche full bikini o Hollywood ed è meno diffusa della brasiliana. In questo caso, vengono rimossi tutti i peli del pube lasciando la pelle completamente liscia. È la tipologia più "estrema" adatta alla più audaci e a chi non teme il dolore. Inoltre è indicata per indossare costumi sgambatissimi e molto ridotti. Alcune estetiste però ne sconsigliano l'esecuzione, sia perché si va a toccare una zona molto delicata, ma anche perché il pube sarebbe troppo esposto e più a rischio di infezioni: i peli infatti costituiscono una sorta di barriera contro germi e batteri. Pro: garantisce una pulizia totale del pube. Contro: è molto dolorosa ed espone più facilmente ad irritazioni e infezioni.

Consigli pre e post depilazione inguinale per evitare problemi

  • Nei giorni precedenti alla depilazione idratate la pelle con creme o oli lenitivi;
  • il giorno prima fate uno scrub leggero e delicato;
  • sia prima che dopo la ceretta non indossate abiti o pantaloncini troppo stretti;
  • almeno per le due settimane precedenti alla depilzione non radetevi in modo che i peli siano abbastanza lunghi per una depilazione efficace;
  • evitate i giorni precedenti al ciclo, soprattuto quando dovete sottoporvi a depilazioni più dolorose, in quanto la pelle è maggiormente sensibile.

Depilazione personalizzata: quale forma scegliere?

La depilazione personalizzata, detta anche "heart style", è un nuovo modo di acconciare i propri peli pubici con le forme più strane. È una tecnica particolare, per cui è meglio affidarsi a estetiste professioniste, evitando il fai da te. Ecco in cosa consiste: si lasciano alcuni peli sulla zona del pube al quale si darà la forma di un cuore, di una stella, di una saetta o di un fiore, un po' come se fosse un tatuaggio. Tra le forme richieste c'è anche il Tiffany box, lasciare cioè un piccolo ciuffo di peli al quale si darà la forma dell'astuccio di gioielli tipico di Tiffany. Spesso, chi decide di personalizzare la depilazione con una forma particolare, si fa tingere i peli del pube con un colore, magari a tema: ad esempio rosso per San Valentino o per Natale, sempre utilizzando prodotti adatti alle zone delicate e facendo svolgere il lavoro a delle professioniste.