Prendere in prestito il balsamo labbra dalla sorella, pulire le mani sull’asciugamano del papà, usare la stessa saponetta degli altri familiari, sono tutte cose apparentemente innocue che in realtà mettono a rischio la propria salute. Anche se a volte per pigrizia o per mancanza di tempo ci si serve degli oggetti per l’igiene personale degli altri, la cosa non è assolutamente da considerarsi una buona abitudine. Ecco quali sono gli oggetti che non dovrebbero mai essere condivisi se non si vogliono contrarre infezioni, funghi e verruche.

1. Saponetta – La saponetta è una delle cose che si condivide più spesso all’interno della propria famiglia, ma in pochi sanno che è un’abitudine insana. Dopo ogni utilizzo, anche quando è una saponetta antibatterica, rimane ricoperta di germi che finiscono per invadere anche la pelle degli altri. Inoltre, l’umidità rende più semplice il proliferarsi di batteri, funghi e virus.

2. Asciugamani – Anche un asciugamani è un terreno fertile per i germi, soprattutto quando sono bagnati ed . Quando viene condiviso con i membri della famiglia, si possono trasmettere agli altri infezioni e fungi. E’ meglio dunque tenerne uno solo per sé.

3. Spugna della doccia – Sulla spugna della doccia si accumulano la pelle morta e i batteri di cui è ricoperto il corpo prima del lavaggio. Utilizzare quella dei propri familiari è molto pericoloso: gli effetti possono essere gli stessi della condivisione di un asciugamani.

4. Rasoi – Il rasoio viene usato da un uomo per farsi la barba, raccoglie le cellule morte della pelle e i batteri e, quando viene utilizzato da un’altra persona, la mette a rischio infezione. La rasatura provoca anche abrasioni e tagli e, nel peggiore dei casi, si possono trasmettere malattie gravi come epatite o Hiv.

5. Tagliaunghie – Anche se sembra che tutti abbiano le unghie pulite e sane, in molti casi ci sono verruche e funghi non visibili a prima vista. E’ proprio per questo che ognuno in famiglia dovrebbe avere il proprio tagliaunghie.

6. Pinzetta da sopracciglia – La pinzetta da sopracciglia non dovrebbe essere mai condivisa con qualcuno, anche se nessuno direbbe mai che un oggetto tanto innocuo possa mettere a rischio la propria salute. Con una pinzetta si scava intorno ad un pelo incarnito o intorno alla pelle arrossata e può dunque trasmettere malattie gravi per via ematica.

7. Crema per il viso – Anche la crema per il viso deve essere una cosa personale. Ogni volta che si immerge il dito al suo interno, i germi la contaminano e saranno proprio quegli stessi batteri ad essere stesi sulla pelle del viso.

8. Deodorante – Condividere una cosa che ha toccato l’ascella di un’altra persona è una cosa gravissima. I deodoranti uccidono i batteri che causano i cattivi odori ma non quelli che invece provocano delle gravi malattie.

9. Balsamo labbra – Il balsamo labbra viene utilizzato sulla bocca ed entra in contatto con la saliva e con possibili lesioni sulle labbra. E’ proprio quando si utilizza quello degli altri che ci si espone moltissimo al rischio di herpes labiale.

10. Pietra pomice – Una pietra pomice è ricoperta di pelle morta ed è una cosa che sicuramente non si vuole condividere con i propri familiari. Spesso trasmette funghi e verruche ai talloni.