Il sale è uno degli ingredienti che vengono spesso demonizzati e di cui bisognerebbe limitare il consumo: quando viene utilizzato in modo eccessivo infatti, rischia di aumentare la ritenzione idrica e anche la cellulite, ma i rischi riguardano anche la salute, in particolar modo per chi soffre di ipertensione e disturbi cardiovascolari. Come fare allora per sostituire il sale in cucina? Ecco la alternative valide da portare in tavola.

Il gomasio è senza dubbio uno dei sostituti del sale più conosciuti: è perfetto da utilizzare a crudo per condire insalate, carni e i vostri piatti preferite, e grazie al suo contenuto di fibre e sali minerali ha anche un potere antiossidante. I suoi benefici riguardano anche la salute: sembra infatti che masticando un cucchiaino di gomasio sia possibile ridurre il mal di testa ma anche i dolori di stomaco come i bruciori. Le spezie sono un'altra valida alternativa per insaporire i tuoi piatti in modo più sano: prova il curry, il pepe e la noce moscata, ma anche i chiodi di garofano e il peperoncino.

Sono perfette da utilizzare al posto del sale anche le erbe aromatiche che daranno ai tuoi piatti un tocco in più e potrai evitare di utilizzare il sale. Prova il timo, il prezzemolo e l'alloro, ma sono perfetti anche basilico e origano. Per condire l'insalata per esempio si possono creare delle ottime salse a base di yogurt magro, semi di sesamo e limone, mentre sul pesce sono perfetti erba cipollina, maggiorana e timo. Per dare più gusto all'uovo, che sia al tegamino o strapazzato, provate ad aggiungere un pizzico d paprika o di curry al sposto de sale, mentre per insaporire il sugo della pasta potete aggiungere un pizzico di peperoncino ma potrebbe anche bastare solamente lo scalogno.