5 Agosto 2021
12:43

Come rinfrescarsi in estate: 10 consigli per proteggersi dal caldo

Le temperature si fanno sempre più alte e il caldo insopportabile. Docce gelate, aria condizionata, ventilatori, bibite fresche: ma quali sono i rimedi più utili per contrastare l’afa? Il dottor Carlo Gargiulo, medico di base, ha stilato un elenco di dieci metodi utili per difendersi dal caldo, in casa e fuori, in questi mesi estivi.
Intervista a Dott. Carlo Gargiulo
Medico di base
A cura di Francesca Parlato

Con il caldo che stiamo sentendo in questi giorni non basteranno i ventagli di Orietta Berti a rinfrescarci. Le temperature stanno sfiorando i 40 gradi e chi è ancora a friggere in città non sa più come trovare riparo dall'afa. Ventilatori che girano come pale di un elicottero, docce fredde, bibite rinfrescanti ma siamo sicuri che ad agosto ogni rimedio vale? C'è chi ad esempio imposta l'aria condizionata a livelli polari inconsapevole dei rischi per la salute del continuo passaggio caldo freddo (qui tutti i rimedi per stare freschi in casa e difendersi dal caldo senza aria condizionata) o chi trova la sua oasi bevendo acqua ghiacciata rischiando in alcuni casi la congestione. Il dottor Carlo Gargiulo ha spiegato a Fanpage.it cosa è utile e cosa no per rinfrescarsi durante queste giornate estive.

1. Evita le docce fredde

Si rientra in casa dopo una giornata di caldo e l'unico desiderio è quello di una doccia gelata. "Assolutamente sbagliato – avverte Gargiulo – Se siamo particolarmente sudati e accaldati possiamo andare incontro a uno shock termico e se ci facciamo una doccia fredda subito dopo aver mangiato possiamo anche rischiare la congestione". La temperatura dell'acqua deve essere tiepida. "Una volta eliminata la patina di sudore, la sensazione di fresco arriverà comunque. E poi fare una doccia troppo fredda provocherà una vasodilatazione e il nostro corpo per compensare alzerà la sua temperatura facendoci nuovamente sudare".

2. Usa il ventilatore per fare circolare l'aria

Il ventilatore può essere una buona soluzione al caldo e all'afa ma deve essere usato con criterio. "Mai orientato direttamente addosso e mai a una velocità eccessiva. Il mio consiglio è preferire quelli al soffitto, che oltre a creare una certa atmosfera in stile ‘Casablanca', muovono l'aria in maniera più delicata e difficilmente la mandano addosso in modo violento". Se abbiamo invece quelli da terra cerchiamo di orientarli verso una parete per procurare una sensazione di fresco in tutta la casa.

3. Ok all'aria condizionata ma attenzione alle temperature

Il primo criterio da utilizzare quando si regola la temperatura dell'aria condizionata è la moderazione. "Se è uniforme in tutta la casa bisogna regolarla su una temperatura che non sia troppo differente da quella esterna. Il rischio infatti, se rientriamo accaldati, è subire uno sbalzo di temperatura troppo repentino e andare incontro raffreddori e mal di gola". Se invece non abbiamo l'aria condizionata in tutta la casa ma soltanto in alcune stanze, dobbiamo stare attenti anche in questo caso a non abbassare troppo la temperatura. "Dobbiamo evitare la sensazione di freddo quando entriamo nella stanza. Evitiamo di chiudere le porte in modo che si rinfreschino anche gli altri ambienti". Attenzione anche quando entriamo nei negozi o nei supermercati. "È consigliabile portare sempre con sé un maglioncino o una sciarpa, da usare almeno per acclimatarsi appena si entra in questi posti".

4. Consuma cibi freschi

Anche la dieta ci può aiutare a contrastare il caldo. "Se mangiamo cibi particolarmente grassi o pesanti il nostro organismo farà fatica a digerirli. L'intestino lavorerà in maniera più intensa e questo ci procurerà una sensazione di calore e di pesantezza". Al contrario invece consumare alimenti leggeri come frutta, verdura, pesce ci darà immediatamente una sensazione di maggior freschezza. "Si tratta di piatti più digeribili che non impegnano l'organismo. Pasta al pomodoro, verdure, formaggio fresco, pesce, pollo, sono preferibili in estate. E poi ricordiamoci di cercare di alzarci da tavola con la sensazione di avere ancora un po' fame, in modo che il sistema digestivo possa lavorare con maggiore calma".

5. Evita le bevande zuccherate

E sempre a proposito di alimentazione bisogna stare attenti a non esagerare con bevande zuccherate, energizzanti o gassate. "Questo tipo di bibite sembra che dissetino immediatamente, ma in realtà apportano una grande quantità di zucchero che viene velocemente assorbita dal nostro organismo, e che non è certo un toccasana per la nostra salute". Un bicchiere ogni tanto si può anche bere, ma è bene non esagerare. "L'importante è evitare di utilizzare queste bibite per dissetarsi".

6. Non esagerare con gli alcolici

E ancora a proposito di bibite, per molti estate è sinonimo di aperitivi e cocktail dopo cena. Ma se si soffre il caldo non bisogna strafare. "In generale gli alcolici non fanno bene, portano una serie di sovvertimenti all'organismo, ma in estate aumentano la sensazione di calore. Concediamoci e limitiamoci al massimo a bere un bicchiere di birra la sera quando fa più fresco".

7. Evita le bevande gelate…

E veniamo ora a chi non può fare a meno di bere l'acqua semighiacciata. "Anche in questo caso, un po' come per la doccia, è meglio che sia fresca ma non ghiacciata. – suggerisce Gargiulo – Va bene che non sia a temperatura ambiente perché con questo caldo non sarebbe gradevole, ma cerchiamo di non esagerare per non rischiare una congestione. Se è proprio gelata cerchiamo di bere a piccoli sorsi, di trattenerla un po' prima di deglutire, in modo che non arrivi allo stomaco troppo fredda".

8. …e anche il ghiaccio

Al ghiaccio bisogna fare attenzione per due motivi, secondo Gargiulo. "Il primo è perché rischia di raffreddare troppo le bevande e il secondo riguarda invece la sua sicurezza. Se siamo fuori casa non possiamo essere certi della qualità del ghiaccio, non siamo certi che sia pulito o che sia stato preparato seguendo tutte le regole. E nel ghiaccio possono sopravvivere dei batteri che potrebbero dar luogo a infezioni. Per questo cerchiamo, quando possibile, di evitare di bere bibite con i cubetti di ghiaccio".

9. Chiudi le finestre e abbassa le persiane durante le ore più calde

Uno degli errori più comuni che facciamo è aprire le finestre durante le ore sbagliate della giornate. "Il segreto per mantenere la casa fresca è aprirle quando fa meno caldo, quindi il pomeriggio o la notte ad esempio, e chiuderle nelle ore più calde". Attenzione anche alle correnti d'aria. "Aprire due finestre per creare un movimento d'aria può essere utile, ma è allo stesso tempo rischioso se siamo sudati. L'esposizione all'aria mossa non è di per sé problematica, lo è se si è sudati o accaldati. Il raffreddamento in questi casi sarebbe eccessivo e ridurrebbe le difese meccaniche del nostro organismo" 

10. In spiaggia alterna sole e ombra

Infine un consiglio forse ovvio ma che è sempre bene ribadire: quando siamo in spiaggia evitiamo di passare al sole le ore più calde della giornata e cerchiamo di alternare momenti di esposizione e momenti di ombra. "Ripariamoci ogni tanto, facciamo docce, facciamo il bagno, seguendo sempre il criterio di evitare le docce gelate e gli sbalzi di temperatura caldo freddo che sono pericolosi per la salute".

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
Come allenarsi con il caldo: i consigli per un allenamento sicuro anche in estate
Come allenarsi con il caldo: i consigli per un allenamento sicuro anche in estate
Gravidanza in estate: i consigli dell'ostetrica per affrontare il caldo
Gravidanza in estate: i consigli dell'ostetrica per affrontare il caldo
Igiene intima in estate: 10 consigli per prendersene cura
Igiene intima in estate: 10 consigli per prendersene cura
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni