Il divano è il posto dove si trascorrono spesso i momenti di relax e di svago e, proprio per questo, è importante prendersene cura nel modo giusto per farli durare più a lungo. Per pulire i divani nel modo giusto bisogna sapere come trattare al meglio il materiale del rivestimento: che sia di stoffa o in tessuto non sfoderabile, in pelle, in alcantara, in microfibra o in velluto, ogni materiale infatti necessita di particolari rimedi. Per la pulizia possono bastare ingredienti naturali, utili anche in caso di macchie e sporco. Ma ecco come pulire divani e poltrone in modo efficace per mantenerli al meglio.

Come pulire i divani: i consigli per farli ritornare come nuovi.

Per la pulizia dei divani possono bastare dei semplici rimedi naturali come sapone di Marsiglia, aceto o, al massimo, detersivi delicati, utilizzandoli con attenzione per evitare di rovinare i nostri pezzi di arredamento. La prima cosa da fare è eliminare la polvere, operazione che dovrebbe essere quotidiana: potete passare sul divano un panno morbido, soprattutto se si tratta di divani di pelle, oppure utilizzare l'aspirapolvere o il battipanni per quelli in stoffa o tessuto per evitare che la polvere si insinui nelle imbottiture. Per rimuovere la polvere dai posti più difficili potete poi utilizzare un pennello dalle setole morbide. Prima di passare alla pulizia vera e propria, da effettuare almeno una volta al mese, eseguite sempre un test su una piccola parte di divano, scegliendo una zona nascosta: in questo modo eviterete di rovinare o scolorire il vostro divano.Ma vediamo in dettaglio come pulire le diverse tipologie di materiali per prenderci cura dei nostri divani in modo mirato ed efficace.

Ammoniaca, aceto e olio essenziale di eucalipto per divani in tessuto non sfoderabile.

Per i divani in stoffa o tessuto non sfoderabile il metodo di pulizia più efficace prevede l'utilizzo di due metodi efficaci. Nel primo caso potete preparare una soluzione con aceto bianco, acqua e poche gocce di olio essenziale di eucalipto: utilizzate 1 bicchiere di aceto per ogni litro d'acqua e 3 o 4 gocce di olio essenziale. Una volta immerso un panno nella soluzione, strizzatelo e passatelo su tutta la superficie del divano non sfoderabile: l'olio essenziale di eucalipto svolge anche un'azione disinfettante. In alternativa potete sostituire l'aceto con 4 cucchiai di ammoniaca. Se non avete l'olio essenziale potete procedere con la pulizia utilizzando solo aceto bianco e acqua: sarà sufficiente per eliminare gli acari e tenere il divano in stoffa pulito. Lavate poi a parte le federe dei cuscini.

Sapone di Marsiglia per eliminare le macchie dai divani in stoffa.

Spesso eliminare la polvere dai divani non è sufficiente ad averli puliti, soprattutto in caso di macchie o sporco difficile. In questi casi può esserci d'aiuto il sapone di Marsiglia, detergente composto da soda e olio d'oliva, molto efficace per la pulizia di divani in stoffa e tessuto. In caso di piccole macchie potete applicare il sapone direttamente sulla zona interessata leggermente inumidita, lasciandolo agire per 20 minuti. Dopo sciacquate con un panno in microfibra umido. Altro rimedio per le macchie è costituito da una miscela realizzata con 1 litro di acqua tiepida, succo di 1 limone e bicarbonato: potete sostituire il limone con l'aceto bianco.

Sapone liquido per la pulizia dei divani in pelle.

Per pulire il vostro divano in pelle potete utilizzare una soluzione a base di acqua tiepida e sapone liquido delicato, il rimedio ideale per riportare a nuova vita anche i divani in pelle beige o bianchi. Passate prima il panno umido bagnato nella soluzione di acqua e detergente, utilizzare poi un panno umido bagnato solo in acqua, e passatelo su tutta la superficie fino a quando non avrete eliminato ogni residuo di sapone. Infine asciugate con un panno morbido e asciutto. Per eliminare le macchie dai divani in pelle potete utilizzare due efficaci rimedi: in caso di macchie di inchiostro utilizzate del burro, da spalmare sulla zona interessata con del cotone idrofilo, e lasciate agire per alcuni minuti. Infine eliminate ogni residuo con un panno pulito. Se la macchia è fresca potete utilizzare anche il borotalco, così da non farla penetrare nel tessuto. Eliminate poi i residui con un panno morbido e passate sulla zona interessata del latte detergente per il viso o del latte intero tiepido, utilizzando un batuffolo di cotone.

Pelle di daino per i divani in pelle colorata.

Per i divani in pelle colorata  c'è bisogno di maggiore attenzione nella pulizia per evitare di scolorirli o danneggiarli. Per questo è importante utilizzare dei semplici accorgimenti, in primis utilizzate la pelle di daino da passare ben strizzata e bagnata semplicemente in acqua tiepida: il vostro divano tornerà subito splendente lasciando i colori brillanti. In caso di macchie bagnate la pelle di daino in acqua e sapone di Marsiglia liquido, passando il panno ben strizzato sulla superficie interessata. Alla fine non dimenticate mai diasciugare il divano in pelle colorata con un panno morbido e asciutto per evitare che si indurisca.

Acqua calda e aceto per i divani in alcantara o microfibra.

La pulizia dei divani in alcantara o in microfibra può sembrare complicata ma in realtà è più facile di quanto sembra. Si tratta di tessuti morbidi da trattare con le dovute precauzioni. Dopo aver rimosso polvere e briciole con l'aspirapolvere potete passare alla pulizia utilizzando una soluzione a base di acqua calda e aceto bianco: la proporzione è di 1/2 bicchiere di aceto per ogni litro di acqua. Bagnate un panno nella soluzione, strizzatelo e pulite delicatamente l'intera superficie del divano: l'aceto non solo aiuterà a disinfettare la superficie ma eliminerà anche piccole macchie. Potete aggiungere alla miscela anche poche gocce di un olio essenziale a vostra scelta così da profumare il tessuto, oltre a pulirlo. Infine asciugate sempre il tessuto in alcantara o in microfibra per evitare la formazione di aloni: utilizzate il phon con aria tiepida oppure mettetelo vicino alla finestra, senza lasciarlo però per troppo tempo alla luce diretta del sole per evitare di sbiadire i colori.

Aceto e detersivo per i piatti per i divani in velluto.

Prima di procedere con la pulizia, il divano di velluto va spazzolato prima nel senso del pelo e poi contropelo, in modo da risollevare eventuali parti consumate, oltre a spolverarne la superficie. Per la pulizia utilizzate una soluzione di aceto bianco e acqua tiepida e passatela sul divano utilizzando una spazzola dalle setole morbide seguendo il verso del pelo. In caso di macchie o aloni potete utilizzare una miscela a base di acqua tiepida nella quale versare poche gocce di detersivo per i piatti: immergetevi un panno, strizzatelo e passatelo sulla zona interessata, asciugate poi con il phon tenuto a distanza di almeno 15 cm. Una volta asciutto, potete spolverizzare il divano con un po' di talco strofinandolo leggermente con le mani: in questo modo il vostro divano in velluto sarà pulito e profumato.