Far asciugare il bucato in inverno è spesso un incubo, a causa del freddo e delle giornate piovose che non ci permettono di stendere la biancheria all'esterno. Diventa quindi difficile, soprattutto per chi non ha un'asciugatrice a disposizione, asciugare i panni in tempi brevi e senza lasciare il cattivo odore di umido. Ecco allora dei semplici rimedi che vi permetteranno di velocizzare i tempi di asciugatura, evitando la formazione di muffa sugli indumenti.

Telo protettivo sulla biancheria: è utile?

Un telo protettivo può permetterci di stendere il bucato all'aperto anche in caso di pioggia. Ci sono però degli inconvenienti: il bucato potrebbe bagnarsi con l'evaporazione dell'acqua di cui si impregna, e i capi potrebbero diventare maleodoranti. In questi casi, per proteggere il bucato dall'acqua, potrebbe essere utile creare dei fori di sfogo lungo la superfice del telo, in modo da far entrare aria lasciando fuoriuscire il vapore.

Doppia centrifuga per eliminare l'acqua in eccesso

La prima cosa da fare, per asciugare rapidamente il bucato in inverno, è la doppia centrifuga, così da eliminare quanta più acqua è possibile: se i capi sono in cotone o in tessuti resistenti potete quindi utilizzare programmi della lavatrice con centrifuga a 1200 giri. A quella velocità il cestello fa uscire più liquido residuo e, quando il ciclo sarà finito, i panni saranno appena umidi e quindi avranno bisogno di tempi di asciugatura più brevi. Per evitare l'effetto stropicciamento: lavate e centrifugate la notte, piegare il bucato e sistemarlo in una bacinelle ampia, stendendole, quando è possibile, nelle ore diurne.

Stendere bene il bucato su uno stendibiancheria ampio e funzionale

Utilizzate uno stendino ampio e resistente, così da non sistemare i capi eccessivamente vicini tra loro: la troppa vicinanza dei capi comporta infatti un difficile ricircolo di aria con conseguente formazione di muffa, batteri, germi e formazione di cattivo odore di stantio, che spesso assumono i panni. Distribuite poi il bucato in maniera intelligente, posizionando i capi più pesanti nelle prime file, ben stesi, e quelli più leggeri e facili da asciugare nelle file centrali. Inoltre, stendere i panni larghi tra loro, vi aiuterà anche con il ferro da stiro. Potete scegliere uno stendibiancheria pieghevole da pavimento per stendere fino a 2 carichi di lavatrice in modo pratico e funzionale. In alternativa scegliete lo stendibiancheria verticale con base raccogli gocce e gancio per appendere le grucce, così da stendere le camice senza problemi. Per gli spazi ridotti, l'ideale è uno stendibiancheria salvaspazio e compatto, dotato di comode ruote per spostarlo facilmente. Un'altra soluzione potrebbe essere poi lo stendibiancheria elettrico dotato di barre riscaldanti che vi permetterà di avere il bucato asciutto in pochissimo tempo: l'ideale per chi vive in abitazione che in inverno sono poco soleggiate.

Deumidificatore: contribuisce all'asciugatura e previene la muffa sulle pareti di casa

Importante poi la collocazione dello stendino in casa: sistematelo nella stanza più calda e meno umida. Ecco perché il bagno è spesso sconsigliato, essendo piccolo e umido a causa del continuo utilizzo di acqua calda, soprattutto per la doccia. In ogni caso, soprattutto se non disponete di stanze particolarmente calde, allora la soluzione può essere il deumidificatore: vi aiuterà ad asciugare il bucato velocemente, evitando che si formi della muffa sui muri, oltre che sugli indumenti. Cercate di utilizzarlo nelle ore notturne, quando il costo dell'energia elettrica è inferiore, e posizionatelo con il getto di fronte allo stendino.

Termosifone o ventilatore

Un altro metodo per far asciugare i panni in inverno è quello di avvicinare lo stendibiancheria al termosifone, così da sfruttarne il calore. Gli indumenti più piccoli, come slip e calzini, possono essere sistemati sulla parte superiore del calorifero oppure tra gli elementi dello scalda salviette del bagno: in generale, però, è consigliabile non appoggiarli direttamente o, almeno, non quando sono troppo bagnati, in quanto si rischia di rovinare i capi. Potete procedere allo stesso modo anche se avete un camino, una stufa o un condizionatore: sistemate lo stendino in prossimità delle fonti di calore rivoltando i capi ogni mezz'ora. Evitate però di avvicinare troppo i capi bagnati o umidi allo scaldabagno perché potrebbe essere pericoloso. Per agevolare l'asciugatura del bucato, potete anche posizionare un ventilatore vicino allo stendibiancheria: l'aria farà asciugare in fretta i vostri panni.

Asciugatrice: la soluzione definitiva per asciugare rapidamente il bucato

C'è poi un'ultima opzione per asciugare i panni rapidamente: l'asciugatrice. Si tratta di un elettrodomestico molto amato, anche se richiede spazio e non è la scelta più economica. Vi permetterà però di risolvere una volta per tutte il problema della biancheria da asciugare in inverno e non avrete il bucato per casa. Potete optare per un'asciugatrice a carica frontale che potrete anche sovrappore alla lavatrice, sfruttando lo spazio in verticale. Come soluzione salvaspazio potete invece scegliere un'asciugatrice slim, con profondità ridotta. Per chi ha una famiglia numerosa, l'ideale è un'asciugatrice con 9 kg di carico, nella quale potrete asciugare anche i piumoni invernali matrimoniali.

Come evitare il cattivo odore del bucato invernale fatto asciugare in casa

Asciugare il bucato invernale in casa, può favorire la formazione di cattivo odore. Oltre a seguire i consigli suggeriti, potete preparare una miscela da spruzzare sui capi dopo l'asciugatura. Versate in un contenitore spray 250 ml di acqua distillati e 15 gr di bicarbonato, fate sciogliere bene e aggiungete poi 3-4 gocce di olio essenziale alla lavanda o della profumazione che preferite. Questo spray renderà profumato il bucato e più fresco l'ambiente.