Il Natale si avvicina e, per tutte le maniache della dieta, i pranzi e le cene dei giorni di festa saranno un duro colpo per la linea. L’unica cosa positiva è che, con l’arrivo delle ferie per il periodo di festività, potremo rilassarci e dormire un po’ di più del solito, ma attenzione, prima di metterci a letto, ricordiamoci di spegnere la luce, farà bene al nostro metabolismo, già messo a dura prova dai sostanziosi menù delle feste. L’Università dell’Ohio ha infatti condotto uno studio, pubblicato sulla rivista Biological Psychiatry, sulla sensibilità del metabolismo alla luce e al buio. E’ stato dimostrato che dormire con la luce accesa potrebbe far aumentare il proprio peso del 50%.

La dottoressa Laura Fonken ha spiegato: “La luce notturna induce un aumento di peso corporeo e un’alterazione di altri parametri metabolici. Il nostro studio spiega anche come mai i disordini alimentari sono dei problemi soprattutto notturni”. Brutte notizie, dunque, per chi ha paura del buio. La lucina che si lascia accesa durante la notte non solo ha degli effetti negativi sul metabolismo, ma anche sulla qualità del sonno e sulla pressione. Modifica infatti il nostro ritmo cardiaco, che regola il nostro stato di veglia e sonno, e porta delle alterazioni nella secrezione di melatonina, l’ormone responsabile della salute mentale ed associato alla qualità del riposo. Dormire con la luce spenta sarebbe dunque essenziale per rimanere perfettamente in forma sia fisicamente che mentalmente.