Molti lo considerano un passatempo divertente, altri il social del lip sync e dei balletti da teenager, ma la verità è che TikTok è molto di più. Nell'ultimo anno, complici i periodi di lockdown, la piattaforma ha subìto un vero e proprio boom e si è trasformata dalla nicchia social della Genereazione Z a vero e proprio contenitore di tendenze, challenge e review. In soli tre anni la piattaforma ha guadagnato 800 milioni di utenti attivi: secondo Cromcore, società americana di misurazione e analytics, a Luglio 2020 gli utenti attivi in Italia erano circa otto milioni, e l'app ha registrato una crescita del 377% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. L'incremento non riguarda solamente, come spesso si pensa, la fascia più giovane di utenti, ovvero quella dai 16 ai 24 anni: la fascia d’età 25-34 infatti ha segnato un incremento del 258%, e quella degli over 35 è aumentata del 201%. Un incremento che ha cambiato anche il mondo della bellezza, con la nascita di una nuova tipologia di influencer che dedicano i loro contenuti interamente alla skincare, e un nuovo format di review dei prodotti beauty, dove non è solo il cosmetico ad essere al centro dell'attenzione, ma soprattutto la trasparenza dei creators.

TikTok, la nuova vetrina della bellezza

A differenza delle altre piattaforme TikTok premia i contenuti più creativi, indipendentemente dal numero di follower che ha l'utente. Così i contenuti diventano virali e sono in grado di influenzare le vendite, come è successo al brand The Ordinary, che grazie alla review del siero peeling di @kaelynwhitee, diventata virale, ha visto le vendite della soluzione peeling salire del 426%. Il mondo della cosmetica è cambiato con TikTok soprattutto durante la pandemia, quando non si potevano testare direttamente i prodotti in profumeria: i creators, con le loro review e tutorial essenziali e senza fronzoli, hanno trasformato la piattaforma in una vera e propria vetrina della bellezza permettendo agli utenti di conoscere i prodotti, il loro utilizzo e le loro potenzialità ancora prima di acquistarli. Quello che succedeva su YouTube fino a un paio di anni fa, ma su TikTok avviene in modo più veloce e diretto.

L'era degli skinfluencers

Con il boom di TikTok è nata anche una nuova tipologia di influencer: è l'era degli skinfluencers, ovvero i creators che si dedicano solo ed esclusivamente a realizzare contenuti dedicati alla skincare. Si tratta generalmente di volti giovanissimi, spesso appartenenti alla Generazione Z ma la loro caratteristica principale è un'altra: la trasparenza. Gli skinfluencers infatti non hanno peli sulla lingua e non creano recensioni positive solo per monetizzare, al contrario se non amano un prodotto lo dicono senza problemi. Ed è proprio questo uno dei loro punti di forza: attraverso la schiettezza e la sincerità guadagnano seguito, come è successo all'account TikTok di Niki Romano, @winningskin. La tiktoker ha guadagnato 35.000 follower per le sue opinioni schiette su quali prodotti crede funzionino e quali no: "La gente ovviamente ama sentire cosa ti piace, ma vogliono anche sapere cosa non ti piace" ha rivelato la Romano a Glossy. Stessa sorte per l'account @whatsonvisface, che ha guadagnato quasi 300.000 follower criticando tools beauty che ritiene non necessari, come ad esempio il rullo di giada, con un tono acuto e spiritoso.

I difetti diventano (finalmente) normalità

TikTok è tra i social più amati del momento anche perché in grado di veicolare messaggi positivi in modo diretto: video brevissimi con lintento di trasmettere quanto sia importante accettarsi per quello che si è, qualunque sia l'imperfezione che ti fa sentire sbagliata. #selfempowerment è sempre uno degli hashtag in tendenza: al contrario di quanto spesso succede su Instagram, su TikTok non si cerca la perfezione assoluta, i filtri che levigano la pelle non sono contemplati e al contrario è molto più facile trovare un viso con l'acne piuttosto che un viso da copertina patinata. Un social dove anche quelle imperfezioni che spesso vengono considerate difetti sono invece ritenute normali.

Le tendenze beauty su TikTok

Il social più amato dai giovani, e non solo, può trasformarsi però anche in un'arma a doppio taglio. Se da un lato sono state lanciate tendenze da copiare come creare un effetto lifting con il correttore oppure realizzare un eyeliner perfetto aiutandosi con una forcina, dall'altro alcune challenge e trend nati proprio su TikTok si sono rivelate addirittura pericolose: è il caso per esempio del tutorial per arricciare i capelli utilizzando il calorifero, che può diventare dannoso non solo per i capelli ma anche per la pelle. Un altro trend pericoloso nato su TikTok è quello di utilizzare il perossido di idrogeno per sbiancare i denti, ritenuto addirittura dannoso dai dentisti perchè potrebbe rovinare lo smalto dei denti. Non tutto ciò che è virale quindi si rivela essere benefico, soprattutto quando si tratta di tendenze beauty.