Quando il colesterolo supera i normali livelli possono nascere problemi di salute, come ad esempio malattie cardiache e problemi cardiovascolari, che potrebbero causare problemi più gravi come ad esempio ictus e infarto. Proprio per questo motivo viene anche chiamato "colesterolo cattivo": ma come fare ad abbassarlo?

Dal punto di vista medico esistono dei farmaci in grado di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue, ma ci sono anche dei validi rimedi naturali che possono essere d'aiuto. Per prima cosa c'è ovviamente l'alimentazione: mangiare in modo corretto e seguire una dieta sana ed equilibrata è il primo passo per abbassare il colesterolo cattivo. La frutta secca per esempio è ricca di Omega 3 e Omega 6 che apportano benefici alla salute, a patto che non si superino i 30/40 grammi al giorno. Nella dieta non devono poi mancare frutta e verdura di stagione, consumate crude oppure cotte al vapore: la dieta indicata per chi ha il colesterolo alto è infatti povera di grassi. Sì a legumi e cerali, ma anche alle spezie, da utilizzare per condire e dare sapore ai tuoi piatti.

Anche l'attività fisica è importante per ridurre il livello di colesterolo: tra gli esercizi più benefici c'è la camminata. Camminando ogni giorno per un'ora, oppure facendo due passeggiate da 30 minuti una al mattino e una al pomeriggio. Esistono poi alcune piante in grado di controllare il colesterolo: il rosmarino per esempio stimola la produzione di bile che favorisce l'eliminazione del colesterolo in eccesso. Il ginepro invece aiuta a regolare le funzioni digestive normalizzando colesterolo e trigliceridi.