Il "Grande Fratello Vip" è iniziato da poco più di una settimana ma già non si fa altro che parlare dei concorrenti. Se in occasione della seconda puntata Ilary Blasi ha incantato ancora una volta con la sua bellezza e il suo look sexy, a far parlare per le loro "cadute di stile" sono state Giulia De Lellis, che ha indossato un abito paragonato a un sacco dell'immondizia dagli utenti del web, e Soleil Sorgè, la fidanzata di Luca Onestini. L'ex corteggiatrice di "Uomini e Donne" era tra gli ospiti in studio e ha lasciato tutti senza parole con la sua strana acconciatura.

La strana acconciatura della fidanzata del tronista

Soleil Sorgè si è presentata al fianco del cognato con un look molto particolare. Oltre a indossare un minidress nero in pizzo di Aniye By completamente trasparente, abbinato a degli stivali cuissardes, il must have del prossimo inverno, ha sfoggiato una pettinatura decisamente originale e appariscente. Si tratta di una treccia fuori dal comune con i capelli legati in modo tale da formare di piccoli chignon. L'acconciatura non è stata particolarmente apprezzata dal pubblico del web, che non ha potuto fare a meno di commentare le foto postate sul web in modo decisamente ironico.

Le critiche alla treccia di Soleil

Sono stati moltissimi coloro che hanno voluto dare un giudizio alla treccia di Soleil, paragonandola spesso a una sfilza di aglio e cipolle e facendo riferimento al fatto che volesse farsi notare a tutti i costi.

L'ex corteggiatrice di "Uomini e donne" non si è fatta scivolare addosso le critiche e ha replicato duramente, lasciando diversi commenti ai post dei followers. “La bellezza è soggettiva (in parte) ma per il resto trovo davvero insostenibili le tue parole e per di più trovi il tempo di scrivere queste cavolate sotto il mio profilo. Bah”, sono solo alcune delle parole scritte dalla Sorgè. Alla fine la questione si è conclusa con estrema ironia, visto che la corteggiatrice ha pubblicato sulle sue Stories una foto presa direttamente su Twitter con accanto la scritta "Aglio scamorze e cipolle”. Insomma, ha capito che arrabbiarsi non le sarebbe servito a niente.