Durante l'inverno, di solito, facciamo crescere i capelli per sentirci più protette, soprattutto se soffriamo molto il freddo. Molte donne però sono delle vere e proprie addicted dei capelli corti, anche durante la stagione fredda: sono infatti l'ideale per chi non ha molto tempo per la messa in piega o per chi vuole avere in look più sbarazzino e alla moda. I tagli corti per l'inverno 2018 soddisfano davvero tutte: si va dal ritorno del taglio a scodella, il bowl cut, fino al cortissimo pixie cut, passando per il bob destrutturato e il wavy bob, per le più romantiche. I capelli corti sono diventati ormai un simbolo per le donne che non temono i tagli netti e che non si accontentano di accorciare solo le punte. Scopriamo allora quali sono i tagli corti più trendy dell'anno per sfoggiare una capigliatura pratica e alla moda e stravolgere, in alcuni casi, il proprio look.

I tagli corti più alla moda per l'inverno 2018

I tagli corti saranno i protagonisti dell'inverno 2018: oltre a trend già di moda, ci sono alcune novità interessanti pronte a diventare dei must have di quest'anno. Tra le proposte di haircut corti troviamo i tagli in stile boyish, come il pixie cut, ma anche soluzioni medio-corte per chi non riesce a dare un taglio troppo netto alla chioma. Resta il fatto che il taglio corto deve essere pratico e adatto alla propria capigliatura: se avete i capelli lisci potete concedervi tagli corti con maxi frange, come il bowl-cut, o con ciuffo laterale. Per i capelli ricci è invece indicato il pixie-cut, molto facile da gestire e sempre alla moda, per chi ama i tagli xxs, per chi invece non vuole osare, meglio puntare su tagli medio-corti lasciandoli mossi e al naturale.

1.Bowl- cut: il taglio corto a "scodella" direttamente dal passato

Il bowl-cut,  taglio a scodella o boule, è già al top da alcuni mesi ma sarà tra i tagli più richiesti dell'inverno 2018. Negli anni Sessanta fu voluto da Mary Quant, che cercava un taglio perfetto per la mini gonna appena inventata, e fu reso celebre dalla modella Peggy Moffit: una via di mezzo tra caschetto e taglio da maschiaccio, senza scalature e con punte arrotondate all'interno. Negli anni Novanta fu il taglio scelto da Linda Evangelista, la famosa top model vera e propria icona dei Nineties. Negli stessi anni il taglio a scodella compare sugli schermi italiani grazie alla serie Fantaghirò in cui la protagonista, Alssandra Martines, sfoggia proprio un bowl-cut. Un taglio in stile glam e sbarazzino che può essere tutto pieno, oppure rasato sulla nuca e pieno al centro, proprio come una scodella, con grossa frangia. Il bowl-cut è l'ideale per chi ha lineamenti regolari, capelli lisci e non troppo spessi, altrimenti rischiate l'effetto casco, non proprio gradevole. Per rendere il blow-cut più adatto anche ai volti meno regolari, basterà allungare la frangia trasformandola in frangia-ciuffo.

A chi è consigliato? Il bowl-cut è un taglio che dona uno stile unico, adatto a donne dalla forte personalità e di carattere, che amano seguire le tendenze. Per esaltare al meglio il blow-cut il consiglio è puntare su un colore uniforme che metta in evidenza il taglio grafico del taglio: per le donne "rock" il consiglio è nero o biondo platino.

2.Pixie-cut: il taglio XXS per chi non teme il freddo

Per chi ama i capelli cortissimi, il pixie cut è sempre la scelta migliore: per questo haircut è molto richiesta la versione che arriva direttamente dagli anni Sessanta, molto sfilata sul ciuffo o con la frangia laterale, per un look rock e sbarazzino. Chi invece preferisce una versione bon ton, dovrà optare per un taglio più regolare con frangia corta. La scelta varierà molto anche in base alla forma del viso: per chi ha il viso tondo, ad esempio, meglio puntare sulle scalature, evitando i tagli simmetrici, per snellire l'ovale. Il pixie cut è consigliato anche a chi ha i capelli ricci: è molto facile da gestire e dona un tocco glam. Tra le star che sfoggiano o hanno sfoggiato il taglio pixie cut ci sono Jennifer Lawrence, Rhianna, Zendaia, Gwyneth Paltrow, tutte conquistate dalla praticità e dal tocco strong di questo taglio corto senza tempo.

A chi è consigliato? il pixie cut è il taglio ideale per le donne sicure e che non temono il freddo. Un taglio così corto denota grande autostima e forza: il volto è in primo piano, e sicuramente dei lineamenti regolari lo rendono davvero il top.

3.Bob destrutturato per un taglio cool e sbarazzino

Il bob destrutturato, detto anche scalato o asimmetrico, sarà un altro protagonista dell'inverno 2018: un taglio dinamico e sbarazzino, ideale per chi non vuole osare con tagli troppo corti. Si tratta di un caschetto o carrè scalato nei lati, quindi più dinamico, e che gioca su un contrasto di vuoti e pieni per alleggerire i capelli particolarmente pesanti e donare maggiore armonia alla capigliatura. Può essere un'ottima alternativa per chi ha i capelli mossi o ricci: le scalature permettono infatti di gestirlo con maggiore facilità. Per donare un effetto più chic al bob destrutturato corto, potete realizzare un ciuffo laterale lungo e scalato che donerà al taglio un tocco irresistibile.

A chi è consigliato? Il bob destrutturato è l'ideale per le donne che amano sentirsi femminili, senza per forza avere capelli lunghi e fluenti. Il movimento naturale che crea questo taglio dona sinuosità all'intera figura donando uno stile unico pur nella sua praticità.

4.Swag: il medio- corto selvaggio e anticonformista

Sebbene sia di solito concepito come taglio medio-lungo, lo swag rende molto anche come taglio corto: la cosa importante è sfilare le punte e lasciare piena la parte alta della nuca. La frangia deve essere poi lunga, arrivando fino agli occhi, oppure aperta a tendina. Il termine swag nasce dall'unione di "swing" e "shaggy" che significano rispettivamente "oscillare" e "ispido", ad indicare un taglio medio-corto molto scalato e spettinato che dona volume, grazie alla parte alta più piena e alla frangia. Per valorizzare al meglio lo swag le punte devono essere mosse: chi ha i capelli lisci potrà realizzare delle leggere onde con il ferro. Si tratta inoltre di un taglio ideale anche per i capelli ricci: nel 1972 fu scelto da Maria Schneider in "Ultimo tango a Parigi", per valorizzare i suoi ricci. Per rendere più rock lo swag, il taglio dovrebbe essere realizzato con il rasoio: per questo il consiglio è quello di affidarsi a un professionista. Tra le celeb che sfoggiano lo swag ci sono Dakota Johnson e Alexa Chung, mentre negli anni Settanta era anche il taglio preferito da Mick Jagger.

A chi è consigliato? Lo swag è il taglio scalato ideale per chi ama uno stile selvaggio e anticonformista. Dona molta personalità e non ha bisogno di molta cura: l'ideale per chi ama i look spettinati con un tocco "finto" trasandato, effetto donato anche dalle punte leggermente mosse.

5.Wavy bob per un corto mosso e "romantico"

Il wavy bob è un altro taglio di tendenza per questo inverno: arriva poco sotto le orecchie e ha uno stile morbido donato dall'effetto ondulato e da onde più o meno ordinate e pettinate. Nel 2018 i tagli scalati saranno i più richiesti quindi, anche nel caso del wavy bob, no alle linee dritte e regolari, ma puntate su leggere sfumature, soprattutto sulla parte bassa: per un tocco glam scegliete la scriminatura centrale con onde vintage, meglio se puntate sulle flat waves, altra tendenza di questo inverno. Il wavy bob è l'ideale per chi ha il viso ovale e un po' spigoloso, chi invece ha il viso tondo o quadrato dovrà optare per la versione lunga, il long bob, che addolcisce i lineamenti.

A chi è consigliato? Il wavy bob è adatto a tutte quelle donne che vogliono apparire romantiche e intriganti, ma senza prendersi troppo sul serio: un mix tra femminilità e aspetto sbarazzino, che dona fascino ma senza eccessi. Vi basterà ondulare qualche ciocca qua e là e separare le ciocche con le dite per un effetto naturale.