La Campagna Nastro Rosa è l'iniziativa proposta da LILT for Women che ogni anno dedica l'intero mese di ottobre alla lotta contro il tumore al seno. Per l'occasione verranno lanciate una serie di iniziative, da consulti specialistici in centri convenzionati a esami diagnostici gratuiti, per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della prevenzione, che ad oggi è l'unica arma realmente efficace per ridurre al minimo i tassi di mortalità legati alla malattia. Negli ultimi 5 anni le diagnosi sono cresciute del 15% e interessano soprattutto donne sotto i 40 anni. Allo stesso tempo, però, anche gli screening sono aumentati, raggiungendo quota 160.000 nel 2018: è proprio grazie visite senologiche preventive che sono stati individuati 983 tumori maligni in donne asintomatiche. Per tutto il mese di ottobre LILT darà a tutte la possibilità di chiedere un consulto specialistico in forma gratuita all'interno degli ambulatori aderenti all'iniziativa, basterà chiamare il numero verde SOS LILT 800 998877 per saperne di più.

Come è nata la Campagna Nastro Rosa

La Campagna Nastro Rosa, il simbolo della lotta contro il tumore al seno, è nato negl 1992 grazie alla statunitense Evelyn H. Lauder. È stata lei una delle prime donne ad aver parlato liberamente della malattia in un'epoca in cui non veniva data la giusta importanza ai tassi di mortalità sempre più elevati. È proprio da quel momento in poi che il nastro rosa è stato indossato con orgoglio da tutti quelli che volevano aumentare la conoscenza e la consapevolezza sul cancro, così da sostenere anche la ricerca scientifica e la formazione medica contro questa patologia. Oggi la campagna nastro rosa si è diffusa in 70 nazioni del mondo il suo obiettivo è sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della prevenzione, ad oggi l'unico rimedio davvero efficace per intervenire in tempo contro la terribile malattia.

Cos'è l'ottobre rosa?

Si chiama ottobre rosa ed è l'iniziativa promossa da LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, che ogni anno, a sostegno della Campagna Nastro Rosa, dedica il mese di ottobre alla prevenzione del cancro al seno. Quest'anno la testimonial del progetto è Belén Rodriguez ma l'obiettivo rimane sempre uguale: combattere la malattia che solo nel 2018 ha contato 160.000 diagnosi, 5.000 in più rispetto all'anno precedente, di cui 53.000 solo in Italia. Attraverso eventi di sensibilizzazione ed educazione sul cancro si vuole sottolineare l'importanza della prevenzione. Sottoporsi a visite e screening regolarmente è infatti l'unico rimedio efficace per sconfiggere il tumore alla mammella nel 90% dei casi. Rispetto a 25 anni fa, oggi la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è cresciuta fino all’87% e questi dati incoraggianti si devono solo alla prevenzione, l'arma più potente per aumentare le percentuali di curabilità della malattia.

Le città italiane si tingono di rosa

In occasione del mese rosa, il mese dedicato alla lotta contro il tumore al seno, sono state diverse le città italiane che hanno aderito alla Breast Cancer Campaign, la campagna che vuole sensibilizzare le rappresentanti del sesso femminile sull'importanza della prevenzione. La prima ad accettare di tingere di rosa monumenti e luoghi iconici per tutto ottobre è stata Firenze, che a partire dal 2 ottobre ha illuminato l'iconico Ponte Vecchio con delle luci "a tema". Dal 4 ottobre l'iniziativa verrà estesa anche alla Fontana del Nettuno, che diventerà ancora più romantica e suggestiva in versione "total pink".

Visite senologiche gratuite in tutta Italia

Per sostenere la prevenzione e dare così alle donne la possibilità di intervenire contro il tumore prima che sia troppo tardi, per tutto il mese di ottobre LILT metterà a disposizione dei consulti specialistici in forma gratuita in tutte le maggiori città italiane. A Milano e Monza ci sarà il Tour della Prevenzione con un "ambulatorio mobile", a bordo dei treni Frecciarossa ci saranno medici e volontari di IncontraDonna Onlus, che sosterranno l'iniziativa "La prevenzione viaggia in treno", nel Lazio le mammografie saranno gratuite per  le donne di età compresa fra i 45 e i 49 anni. Gli ambulatori aderenti all'iniziativa sono moltissimi ma per avere maggiori informazioni, scoprendo qual è il centro più vicino casa è necessario chiamare il numero verde SOS LILT 800 998877, così da conoscere anche gli altri eventi organizzati.

Le collezioni e le iniziative fashion per l'ottobre rosa

La Breast Cancer Campaign promossa da The Estée Lauder Companies in collaborazione con Airc vuole sostenere la ricerca e la prevenzione del tumore al seno con una vera e propria "esplosione di rosa". È propio per ispirare le persone di tutto il mondo a unirsi a questa battaglia che diverse aziende e brand di moda hanno lanciato progetti e collezioni per raccogliere fondi da devolvere a favore della ricerca. È il caso del brand di lingerie Chantelle, che fino al 31 ottobre venderà il modello brassière SoftStretch a 15 euro, devolvendo il ricavato all’associazione Breast Cancer Research Foundation. Le t-shirt Pinked Up bianche con una pennellata di rosa, invece, sono realizzate da Paolo Stella e sponsorizzate da famose star come Ornella Vanoni, Victoria Cabello, Veronica Ferraro ed Emma Marrone, costano 7 euro e la cifra guadagnata con la loro vendita verrà usato per sostenere la salute delle donne.

Da Pronovias a Ralph Lauren, tutti contro il cancro al seno

Momoni ha realizzato dei braccialetti fatti a mano in limited edition ispirati all'iconico nastro rosa ehe saranno in vendita nelle boutique del brand solo il 24 ottobre, Nicole Milano per tutto il mese di ottobre donerà il 100% del ricavato delle vendite del suo abito Best Seller NIA20341 alle associazioni che lottano per sconfiggere le forme di cancro femminile. Anche Pronovias ha messo in atto la stessa iniziativa e nel mese rosa devolverà l'intera cifra guadagnata dalle vendite dei vestiti della collezione Pink a favore della ricerca. Ralph Lauren ha sostenuto la campagna globale "Together in Pink" arricchendo la collezione Pink Pony 2019 con alcuni pezzi classici rivisitati. Il 25% del prezzo d'acquisto verrà devoluto al Pink Pony Fund della Polo Ralph Lauren Foundation.

Le bottiglie d'acqua diventano rosa nel mese di ottobre

Per tutto il mese di ottobre, inoltre, le facciate degli store di New York City, Beverly Hills, Chicago, Shanghai, Londra e Parigi si illumineranno di rosa e sui social le utenti saranno invitate a raccontare la loro storia. Acqua Vitasnella, invece, ha rinnovato la sua collaborazione con la Fondazione Airc lanciando una nuova limited edition di bottiglie rosa da 50 cl e 1,5 l, tutte decorare con il logo Airc e l'iconico nastro rosa. L'azienda finanzierà anche una borsa di studio triennale per una giovane ricercatrice impegnata in un progetto di ricerca sul cancro alla mammella, aiutando così in modo materiale coloro che ogni giorno lavorano attivamente per rendere la malattia sempre più curabile.