Boss Doms, nome d'arte di Edoardo Manozzi, è chitarrista, produttore e amico fraterno di Achille Lauro, diventato famoso per essere sempre al suo fianco sul palco. Dopo il successo del 2019 con "Rolls Royce", i due sono tornati ancora una volta al Festival di Sanremo con "Me ne frego", mettendo in scena una performance provocatoria e irriverente, ancora oggi infatti si parla della tutina di paillettes dorate sfoggiata dal trapper. Boss Doms non è da meno quando si parla di stile originale, ama le tinture sopra le righe, i make-up marcati e non può fare a meno degli abiti glamour. Insomma, così come il suo partner professionale, è eclettico e sfacciato: a Sanremo si scambieranno un bacio sulla bocca come hanno fatto in molte date del tour? Di sicuro renderebbero le loro performance ancora più trasgressive e non convenzionali.

L'amicizia fraterna con Achille Lauro

Boss Doms è nato a Roma nel 1988 e fin da piccolo ha sempre avuto la passione per la musica. Ha cominciato a 10 anni a suonare la chitarra come autodidatta, poi è passato alla musica elettronica e alle produzioni musicali hip-hop, distinguendosi per la sua capacità di osare e di mescolare diversi generi, dalla trap all'electro-house, fino ad arrivare alla glinch hop. Nel 2011 ha pubblicato il suo primo singolo intitolato "Dustep" ma la svolta è arrivata grazie alla collaborazione con l'amico fraterno Achille Lauro, il loro primo lavoro è stato "Ragazzi madre". Prima del Festival di Sanremo 2019, quello in cui hanno spopolato con "Rolls Royce", i due nel 2017 hanno partecipato anche al reality Pechino Express, dove hanno formato la coppia de "I compositori". È proprio qui che Boss Doms ha conosciuto la donna della sua vita, Valentina Pegorer, dalla quale all'inizio del 2019 ha avuto la prima figlia Mina. Oggi è di nuovo sul palcoscenico dell'Ariston al fianco di Lauro con il brano "Me ne frego".

Boss Doms ama le tinture originali e i make-up marcati

Boss Doms è sempre sul palco con Achille Lauro e inevitabilmente finisce spesso al centro dell'attenzione dei media con i suoi look originali e sopra le righe. È glamour proprio come il rapper, ha la passione per i capelli colorati, per i make-up marcati e per gli abiti appariscenti, non a caso le sue fonti di ispirazione sono figure glam e rock come David Bowie e Marilyn Manson. Spazia tra tutine di paillettes, giacche animalier, pellicce, chiodi di pelle portati con il petto nudo ma non disdegna i blazer eleganti, meglio se damascati o in velluto. Completa il tutto con occhiali da sole a forma di cuore, piercing e maxi anfibi. In più di un'occasione, inoltre, si è esibito con un ciucciotto da neonato in bocca, un omaggio alla figlia nata da poco più di un anno. Il dettaglio che ha fatto più discutere delle sue performance con Achille Lauro? Il bacio sulla bocca che i due si sono scambiati in ogni tappa dell'ultimo tour e che hanno accennato all'Ariston. Cosa ci si dovrà aspettare dalle prossime esibizioni sanremesi?