Billie Eilish è diventata vittima di body shaming negli ultimi giorni. Dopo essere stata paparazzata tra le strade di Los Angeles in shorts e canotta, sono stati moltissimi gli haters che hanno cominciato a prenderla di mira, offendendola duramente per il suo aspetto estetico e per la sua forma fisica. Nonostante le critiche, la cantante ha preferito rimanere in silenzio, presentandosi sul palco dei Billboard Music Awards 2020 con uno dei suoi soliti look oversize e griffati. Di recente, però, ha usato i social per lanciare una frecciatina a tutti coloro che ancora oggi giudicano le persone in base al loro corpo, come se una taglia, un po' di pancetta o qualche forma fossero davvero gli unici dettagli che definiscono una persona.

Billie Eilish, la reazione contro gli haters

La cantante ha condiviso tra le Instagram Stories un video della YouTuber Chizi Duru, nel quale quest'ultima parla della necessità di normalizzare i fisici reali. "Dobbiamo iniziare a normalizzare i corpi reali, ok? Avere la pancia è normale, ok? Avere il seno che si abbassa, specialmente dopo avere allattato, è normale. Instagram non è reale", ha spiegato la star nella clip.

La riflessione è nata dall'analisi degli stereotipi di bellezza comunemente accettati che, seppure siano splendidi e impeccabili, spesso non rispecchiano la vita vera poiché stravolti da Photoshop e filtri. Oggi, in un'epoca in cui il concetto di body positivity sta ottenendo sempre più successo, si sente la necessità di dare spazio a corpi "reali" e soprattutto sani. La Eilish ha un fisico assolutamente normale ma purtroppo vederla in top e pantaloncini fa ancora clamore: quand'è che un fenomeno tanto vergognoso avrà finalmente fine?