Che il freddo sia un alleato di bellezza non è certo una novità: le creme ad effetto ghiaccio infatti sono utilizzate non solo per donare freschezza ma anche per alleviare stanchezza e fatica e per combattere inestetismi come la cellulite. Tra i trattamenti più gettonati dell'ultimo periodo c'è anche la crioterapia: sembra infatti che sottoporsi per brevissimi periodi (si parla all'incirca di tre minuti) a temperature estremamente rigide che arrivano fino a -160 gradi permetta di bruciare fino a 800 calorie.

Non è necessariamente il caso di dedicarsi a trattamenti estremi, ma puoi comunque concederti un'esperienza di totale relax  in uno dei centri termali QC Terme: se scegli di visitare i centri di Pre Saint Didier o della Val di Fassa (Dolomiti) potrai godere delle vasche termali all'esterno godendo del beneficio delle temperature calde dell'acqua a quelle fredde dell'ambiente esterno che aiuteranno a stimolare la circolazione. All'interno delle terme esistono dei veri e propri "angoli del ghiaccio" per rinfrescarsi dopo essersi immersi nelle acque termali. Alla Masseria San Domenico (Brindisi) potrai provare il trattamento di termogenesi: ci si immerge in una vasca dove l'acqua è alla temperatura di 20 gradi e viene gradualmente abbassata fino ai 16 gradi nell'arco temporale di 20 minuti. Il corpo attiverà quindi un processo per mantenere costante la temperatura, bruciando così il grasso in eccesso.

Per un'azione snellente e tonificante puoi provare i bendaggi freddi, utilissimi anche per sconfiggere stanchezza e pesantezza delle gambe. Il trattamento prevede l'utilizzo di apposite bende che vengono solitamente imbevute in oli essenziali come ad esempio il mentolo, che sprigiona la sua azione rinfrescante dopo esser stato avvolto attorno alla gamba. Puoi provare questo trattamento presso i centri che fanno parte del circuito Mare Termale Bolognese. Tra i trattamenti di bellezza "al freddo" c'è anche la doccia scozzese, dove la protagonista è la variazione di temperatura dell'acqua. Si inizia con un getto di acqua a 26° che viene poi innalzato velocemente a 40° per qualche minuto, per poi tornare alla temperatura più fredda: la variazione permette di tonificare e combattere gli inestetismi della cellulite, migliorando anche la circolazione. Puoi provarla al Sardegna Grand Hotel Terme e SPA in provincia di Oristano.

Alcuni trattamenti non riguardano direttamente la bellezza ma agiscono sul sistema nervoso: è il caso del percorso Kneipp. Alternando la camminata nelle vasche con acqua fredda, dai 12 ai 18 gradi, a quelle con l'acqua calda, dai 36 ai 38 gradi, si riesce a ottenere un'azione rilassante e l'alternanza di acqua calda e fredda stimola la circolazione sanguigna. Quasi tutti i centri termali offrono ai loro clienti il percorso Kneipp, ma se vuoi provare un'esperienza unica puoi goderti uno dei più bei percorsi Kneipp presso Parco di Villabassa in Alta Val Pusteria: qui troverai il primo paese del benessere Kneippcertificato d'Italia!