Tra le tecniche di schiaritura più apprezzate dalle donne c'è sicuramente il balayage, perfetto per realizzare riflessi naturali che donano tridimensionalità ai capelli lunghi ma non solo: si tratta infatti di una tecnica adatta a tutte le stagioni e a tutte le lunghezze. Il balayage sui capelli corti, ad esempio, è l'ideale per chi vuole donare dimensione al taglio e dare un tocco trendy a tagli per capelli corti molto alla moda come il bob , anche nella sua versione mossa, e addirittura il cortissimo pixie cut per donare al proprio aspetto uno stile sbarazzino e chic allo stesso tempo. Vediamo allora a chi è adatto il balayage per capelli corti e quali sono i risultati ottenuti per una chioma luminosa e di tendenza.

Perché scegliere il balayage anche sui capelli corti

Il balayage è una tecnica di decolorazione che permette di donare luminosità alla chioma, creando dei giochi di schiariture sulle ciocche che saranno più scure in certi punti e più chiare in altri. In questo modo le lunghezza acquistano luce donando un effetto tridimensionale che si adatta a tutti i tipi di tagli: lunghi, medi e corti. Sarà il parrucchiere a personalizzare il balayage dopo aver studiato il taglio adatto, così da metterlo in evidenza al meglio. Perché sceglierlo? Il balayage dona un effetto capelli schiariti dal sole tutto l'anno, non solo in estate, e può essere realizzato sui capelli biondi, su quelli castano chiaro e rossi, ma anche sui capelli scuri realizzando, ad esempio, un bellissimo balayage rosso. Con il balayage si creeranno delle ciocche più chiare ma della stessa tonalità dei capelli, così da mettere in evidenza le caratteristiche del taglio e del proprio viso: viene infatti realizzato proprio in funzione del taglio di capelli per sottolinearne ogni dettaglio, valorizzando alcune ciocche che doneranno movimento a tutta la capigliatura.

A chi è consigliato il balayage per capelli corti e per quale tipo optare?

Il balayage è consigliato su capelli corti e sottili, si tratta infatti di una tecnica che non stressa i capelli a aiuta a mantenerli curati, anche se non sono molto voluminosi. Chi ha i capelli fini, infatti, tende a portarli corti scegliendo tagli come il bob, molto chic e alla moda. Con il balayage è possibile valorizzare i tagli corti creando sfumature naturali: con questa tecnica, infatti, vengono schiarite solo alcune ciocche utilizzando anche un paio di tonalità di colore, ciò aiuta a dare tridimensionalità anche ai capelli corti e fini che saranno valorizzati al massimo.

In generale il consiglio è quello di schiarire di uno o due toni rispetto al colore di base quindi, se si vuole ottenere un risultato più d'effetto, meglio scegliere la colorazione classica, valutando magari quella più adatta sempre con l'aiuto di un professionista. Se decidete di realizzare il balayage su capelli corti, optate per ciocche sottili, in modo da donare profondità al taglio: con i capelli corti, infatti, è difficile creare dei giochi di luce più elaborati, per questo è meglio puntare su schiariture che arrivano progressivamente fino alle punte donando il giusto volume e valorizzando al meglio la chioma. Evitate sempre il fai da te ed eseguite il balayage solo dal parrucchiere: solo un professionista sa come schiarire al meglio le ciocche e conosce i tempi di posa per ottenere l'effetto desiderato.

Quali sono i risultati del balayage sui capelli corti e quali tagli scegliere

Come abbiamo già anticipato, se desiderate effettuare delle schiariture sui capelli, è importante scegliere prima il taglio in modo da far partire la sfumatura dalle ciocche giuste, che daranno maggiore valore al nostro taglio corto, valorizzando il nostro look e dando un tocco in più: il risultato finale sarà un maggiore movimento dovuto all'alternarsi di ciocche naturali e ciocche schiarite, la base resterà sempre naturale sulle radici. La schiaritura sarà poi più o meno intensa, in base alla quantità di prodotto utilizzata e ai tempi di posa che stabilirà il parrucchiere, per realizzare l'effetto desiderato: basteranno pochi minuti per schiariture leggere e fino a 15 o 20 minuti per avere ciocche visibilmente più chiare del colore di base e donare più grinta al taglio corto.

Scegliete il balayage su un bob corto o medio, molto elegante e adatto a tutte le tipologie di capelli, per rendere il vostro hairstyle più dinamico grazie all'alternanza di toni. Anche il carrè corto può essere valorizzato dal balayage anche nella sua versione scalata, l'importante è lasciare pochi centimetri di lunghezza per valorizzare al meglio i riflessi ottenuti. Il balayage è l'ideale anche per i capelli corti e mossi, non solo su chiome lisce, quindi, così da mettere in evidenza la bellezza di questa tecnica anche su capigliature naturali. Anche se potrà sembrare strano, il balayage si può realizzare anche su pixie cut: potrete così sottolineare il taglio molto corto con delle ciocche più chiare rispetto al resto della capigliatura: l'importante è mantenere l'effetto chic del pixie cut cercando di valorizzarlo al meglio. Le più temerarie potranno provare il balayage anche su undercut e sidecut, realizzandolo quindi su capigliature parzialmente rasate: in questo modo non si giocherà solo sulle lunghezze donando luminosità a tutta la chioma.