Prima che Mattel lanciasse sul mercato la prima Barbie curvy lo scorso gennaio, l’azienda era stata sempre criticata perché le sue bambole non riuscivano a rappresentare un ideale di donna “normale”, in pochi però si sono preoccupati di Ken che, con i suoi muscoli, il sorriso smagliante e i capelli impeccabili, non rispecchia affatto l’uomo comune.

E’ proprio per questo che ha dato vita ad una bambola di sesso maschile più simile ad un ragazzo che si incontra tutti i giorni per strada che ad un body builder. L’artista è già conosciuto per aver ideato nel 2014 Lammily, la bambola realistica con lentiggini, acne e cellulite, e questa volta ha deciso di stravolgere anche l’iconica figura di Ken. La bambola ha un corpo meno tonico, le maniglie dell’amore, i capelli diradati, le spalle non palestrate e rappresenta un ragazzo “medio” di 19 anni. “Le donne devono affrontare standard di bellezza implacabili ed ho lanciato Lammily per dimostrare che si può essere belle anche con un corpo normale. Anche gli uomini però sentono la pressione dei mass media ed è per questo che ho creato delle bambole per loro”, ha dichiarato l’artista.

Per il momento la versione “alternativa" di Ken non è ancora in vendita, è stata lanciata una campagna di raccolta fondi su Kickstarter per raggiungere gli 8mila dollari necessari alla sua produzione. La speranza è che presto anche i maschietti possano smetterla di preoccuparsi del loro aspetto, inseguendo dei modelli di bellezza irraggiungibili. Chissà se l'idea di Nikolay Lamm riuscirà a riscuotere successo.