Le star sembrano non aver alcuna intenzione di tornare alla normale quotidianità e, complice la pausa lavorativa dovuta all'emergenza Coronavirus, da diversi mesi sono in giro per l'Italia a godersi le vacanze estive. Tra le mete più gettonate di quest'anno c'è la Sardegna, sulle cui coste è stata avvistata anche Arisa. La cantante, che di recente era finita al centro dell'attenzione dei media per aver ammesso di aver fatto un ritocco alle labbra, si batte con forza per celebrare il concetto di body positivity. Già in passato non aveva esitato a farsi fotografare in costume, mettendo con orgoglio in mostra le sue forme procaci, ma nelle ultime ore ha fatto di più. Durante una giornata passata al mare si è immortalata in primissimo piano con indosso un micro bikini in arancio glitterato con il reggiseno a triangolo e lo slip sgambato.

Si è "tagliata" la testa e ha messo in risalto solo busto, seno, fianchi e cosce, non avendo paura di rivelare il décolleté procace, le curve burrose e le smagliature. Nella didascalia ha poi scritto: "Sono un albero di arance, un panino al latte, una dea", con tanto di hashtag #bodypositive #ilikeme. Al motto di "Love yourself" e "Love your body", Arisa ha dato prova di amarsi così com'è e di non avere nulla da invidiare a tutte quelle che portano la taglia 40. Chi ha detto che per essere bellissime bisogna necessariamente attenersi a degli stereotipi rigidi e spesso irreali imposti dalla società? La cantante ha dimostrato che smagliature e maniglie dell'amore non devono essere considerate "imperfezioni", sono simbolo di femminilità e splendore ed è per questo che la rendono una vera e propria dea.