Anna Wintour, la direttrice di "Vogue", considerata la più autorevole rivista di moda del mondo, è una vera e propria leggenda nel fashion system, tanto in pochi ricordano che anche lei è una persona "normale". Anche se tutti la definiscono esigente e severa, è una donna come tutte le altre e può fare dei piccoli errori. E' proprio quanto le è capitato ieri mentre si recava alla sfilata di Marc Jacobs, che ha chiuso la New York Fashion Week.

Anna Wintour corre tra le strade di New York

La direttrice di "Vogue" è stata infatti avvistata tra le strade newyorkesi, precisamente a Park Avenue, mentre correva per evitare di presentarsi in ritardo alla sfilata dello stilista. Sarà perché non ha calcolato bene i tempi o perché il taxi che l'ha portata allo show ha incontrato traffico, ma l'unica cosa certa è che la Wintour non ha avuto paura camminare con un passo svelto per metri e metri sui tacchi a spillo. A immortalarla è stato un utente Twitter che si trovava in auto proprio su quella strada e non ha potuto fare a meno di condividere la foto sul web. Certo, è risaputo che durante le Settimane della Moda sono tutti perennemente in ritardo ma nessuno si sarebbe mai aspettato che anche la direttrice della nota rivista avrebbe fatto un "errore" simile. Per fortuna, è arrivata in orario e ha potuto godersi lo spettacolo dalla prima fila e, soprattutto, evitare una brutta figura.

La collezione Primavera/Estate 2018 di Marc Jacobs

Marc Jacobs ha chiuso la New York Fashion Week con la sfilata della sua collezione Primavera/Estate 2018 e, come al solito, ha lasciato tutti senza parole con la sua creatività. In un periodo in cui la maggior parte delle Maison rendono gli show delle esperienze multisensoriali, lo stilista ha preferito "tornare alle origini", limitandosi a posizionare delle sedie pieghevoli intorno la passerella. La donna portata in scena è eccentrica e coloratissima e non può fare a meno di indossare un accessorio in particolare, il turbante, ispirato a quello portato da Kate Moss al Met Gala del 2009, in abbinamento all'abito firmato proprio da Jacobs. Giubbini e cardigan extralarge, abiti in raso dalle fantasie etniche, pellicce, tailleur tinta unita o tute in stile "benzinaio", sono solo alcuni degli abiti che caratterizzano la linea, tutti abbinati all'originale copricapo, capace di aggiungere un tocco glamour anche ai look più sportivi e casual.